direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

L’Italian Contemporary Film Festival annuncia la programmazione 2024: Rocco Papaleo e Neri Marcorè tra gli ospiti in arrivo in Canada. Omaggio a Federico Fellini con una mostra inedita e la première canadese di “Finalmente l’alba” di Saverio Costanzo. A Toronto, Montréal e Vaughan 25 giorni di film, concerti ed eventi

CINEMA

Con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

 

TORONTO – L’Italian Contemporary Film Festival, svela il programma completo degli eventi che si terranno dal 27 giugno al 21 luglio presso il Distillery Historic District di Toronto, la Petite Italy di Montréal e la città di Vaughan.  Quest’anno, il festival rende omaggio a Federico Fellini con la mostra inedita “Fellini Forever: A Journey into Fellini’s Studio” e con il film d’apertura Finalmente l’alba di Saverio Costanzo, che vanta un cast stellare di Hollywood tra cui Lily James (Mamma Mia! 2), Joe Keery (Stranger Things) e William Dafoe (Povere Creature).

Il festival presenta una vasta programmazione con oltre 40 première internazionali, nordamericane e canadesi. Tra gli ospiti italiani, il festival accoglierà Rocco Papaleo, Claudia Gerini, Neri Marcorè, Fabio Mollo e Ivan Cotroneo.

“Sono orgoglioso di vedere il festival crescere con ogni edizione e sono particolarmente felice di annunciare che quest’anno dedicheremo un’attenzione speciale al tema della sostenibilità”, ha dichiarato Cristiano de Florentiis, Direttore Artistico dell’ICFF. “Il megaschermo del festival e il palco con il tappeto rosso includeranno ora una struttura speciale realizzata con il legno originale di 500 anni del Distillery District, rimosso durante la ristrutturazione del sito molti anni fa. Sono entusiasta di riportare un pezzo di storia creando un edificio sostenibile e senza impatto che migliorerà sia il sito che il festival.” Il tema della sostenibilità sarà evidenziato anche dal lungometraggio Green Over Gray: Emilio Ambasz, e la regista Francesca Molteni presenterà il documentario a Toronto. L’esposizione “Fellini Forever”, che sarà inaugurata il 27 giugno durante il lancio del Festival ICFF al Distillery District, presenterà 38 artefatti dai film e set più famosi del maestro, tra cui Il Casanova e La voce della luna, oltre a elementi iconici della sua vita. Il festival celebrerà l’anniversario dei 70 anni de La strada con una proiezione speciale introdotta dal prof. Alberto Zambenedetti dell’UofT, curatore della mostra. Per la sua 13ª edizione, l’ICFF ha  come ospite d’onore l’attore e regista italiano Rocco Papaleo per presentare alcuni dei suoi film più amati, tra cui Basilicata Coast to Coast e Una piccola impresa meridionale. Papaleo riceverà il Premio alla Carriera ICFF 2024 per il suo contributo al cinema e alla cultura italiana a livello internazionale. Saranno presenti anche Neri Marcorè, rinomato regista e attore italiano, che presenterà il suo ultimo film Zamora, in collaborazione con la Società Dante Alighieri di Toronto. Tra le opere in programma, spiccano Io Capitano di Matteo Garrone, candidato all’Oscar, Palazzina LAF, eccezionale esordio alla regia di Michele Riondino, L’Ultima Notte di Amore, il thriller di Andrea Di Stefano con Pierfrancesco Favino, che è anche protagonista di un altro grande titolo in calendario al festival, Comandante, diretto da Edoardo De Angelis. Un tema fondamentale del festival rimane l’“inclusività”, con una lineup che non solo celebra il multiculturalismo, ma pone anche una particolare attenzione alla diversità e alla disabilità con il suo focus “Breaking Barriers”. Tra i film che saranno presentati, l’ICFF  propone le prime di Nata per te di Fabio Mollo e Amleto è mio fratello diretto da Francesco Giuffrè. Il festival annuncia con entusiasmo la sua seconda edizione della sezione “The Dark Side”, la sezione dedicata ai film horror e thriller. In programma le première canadesi di Home Education di Andrea Niada, che sarà presente a Toronto, e di The Well di Federico Zampaglione con Claudia Gerini. Il genere horror sarà anche uno dei temi centrali degli ICFF Industry Days 2024, la serie di conferenze dedicate agli esperti del settore con l’obiettivo di discutere il panorama contemporaneo del cinema e della produzione cinematografica. Quest’anno, il festival rafforza con orgoglio la sua collaborazione con la RAI per presentare una selezione di opere contemporanee italiane di valore, spaziando sia nel cinema che nelle serie televisive. ICFF è entusiasta di presentare La Luce nella Masseria di Riccardo Donna e Tiziana Aristarco, Marconi – L’Uomo Che Ha Connesso il Mondo di Lucio Pellegrini, Napoli Milionaria! di Luca Miniero, La Seconda Chance di Umberto Carteni, Posso entrare? An ode to Naples di Trudie Styler e La Rosa dell’Istria di Tiziana Aristarco, liberamente ispirato al romanzo “Chi ha paura dell’uomo nero?” di Graziella Fiorentin. In anteprima internazionale sarà presentato Cinquanta km all’ora, road movie diretto e interpretato da Fabio De Luigi, La Treccia di Laetitia Colombani (coproduzione Francia-Canada-Italia), Martedì e Venerdì diretto da Fabrizio Moro e Alessio De Leonardis e Il Migliore. Marco Pantani di Paolo Santolini. In collaborazione con NORR, l’ICFF ospiterà anche una conferenza di alto livello su Carlo Mollino, con l’esperto rinomato Michelangelo Sabatino e altri architetti di spicco che discuteranno l’eredità dell’architetto e innovatore. Inoltre, l’ICFF introduce “Archiwine”, doc di Claudio Esposito, una serata che celebra l’architettura visionaria delle cantine insieme a un’esperienza di degustazione di vini unica al Distillery District. Questo evento metterà in evidenza le pratiche sostenibili, il turismo e la produzione di vino eccezionale, presentando rinomate cantine italiane e i migliori produttori canadesi. Oltre al cinema, il festival ricreerà a Toronto un villaggio multiculturale, con attivazioni uniche, esperienze culinarie e oltre 30 concerti gratuiti. Il nuovo programma assieme ai numerosi eventi speciali di questa edizione sono resi possibili grazie alla collaborazione e al sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, attraverso l’Ambasciata d’Italia a Ottawa, il Consolato Generale d’Italia a Toronto, il Consolato Generale d’Italia a Montréal e l’Istituto Italiano di Cultura di Toronto. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform