direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“L’Italia con Voi”, intervista al Sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo

RAI ITALIA

ROMA – Il Sottosegretario agli Esteri, Ricardo Merlo, è intervenuto nella trasmissione “L’Italia con Voi” di Rai Italia. Partendo dall’attualità il pensiero del senatore italo-argentino non poteva non andare alla prematura e improvvisa scomparsa del campione Diego Armando Maradona. “Maradona è stato il più grande, il Mozart del calcio, credo che nessuno arriverà a giocare come faceva lui”, ha commentato Merlo che è tornato su un simpatico aneddoto pubblicato sui social a poche ore dalla scomparsa del campione: il senatore, che da giovane è stato a sua volta calciatore in Argentina, ha ricordato quando ebbe modo di incontrare Maradona da avversario durante un amichevole. “L’ho visto passare perché era molto difficile portargli via il pallone”, ha raccontato sorridendo Merlo che ha quindi ricordato il ‘gol del secolo’ realizzato da Maradona contro l’Inghilterra in Messico.

Chiuso l’antefatto calcistico, il discorso è tornato alla politica. Nella prossima primavera si dovrà celebrare la quarta plenaria della Conferenza permanente Stato-Regioni-Province Autonome-Cgie, attesa ormai da oltre dieci anni e già rinviata per la pandemia nella primavera scorsa. “Per legge – ha aggiunto il Sottosegretario – la Conferenza si dovrebbe tenere ogni due anni: finalmente abbiamo avuto i fondi per farla”. Merlo ha poi rilevato che le politiche per gli italiani all’estero non appartengono soltanto allo Stato nazionale ma vi sono iniziative che spettano anche alle Regioni, In proposito il Sottosegretario ha ricordato come la sua prima volta in Italia sia stata merito di un viaggio turistico finanziato dalla Regione Veneto destinato a quaranta giovani discendenti veneti. “Sempre con una borsa di studi regionale ho avuto l’opportunità di studiare all’Università di Padova e questo dimostra che anche le Regioni hanno politiche volte ai connazionali all’estero: politiche che vanno coordinate con lo Stato nazionale e con il Cgie”, ha aggiunto il Sottosegretario.

Sulla riforma dei Comites, Merlo ha ricordato la proposta nata proprio dai Comites e dal Cgie: “una riforma che deve andare avanti per rispettare democraticamente le scelte di questi stessi organismi dandogli così maggiore voce nel momento in cui si prendono decisioni, avendo quindi un ruolo consultivo più forte”, ha precisato il Sottosegretario sottolineando come questi organismi consentono di rappresentare al meglio esigenze diverse, perché le necessità degli italiani all’estero variano a seconda dei Paesi di residenza. “Abbiamo realtà diverse nel mondo e per questo è importante ascoltare i Comites ed il Cgie”, è stata la precisazione di Merlo che infine ha ricordato alcuni appuntamenti dei prossimi giorni. Il 7 dicembre sarà a Vitória (Espírito Santo-Brasile) per l’inaugurazione di una nuova agenzia consolare; poi andrà a Manchester (Regno Unito) per la riapertura di un consolato che era stato chiuso; a seguire in Spagna e in Germania. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform