direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

La Presidente Von der Leyen presenta la squadra della nuova Commissione : “Per una Unione più ambiziosa”

COMMISSIONE EUROPEA

 

Sarà l’ex Premier italiano Paolo Gentiloni il nuovo Commissario all’Economia

BRUXELLES – La Presidente eletta Ursula Von der Leyen ha presentato la sua squadra e la nuova struttura della prossima Commissione europea. “Questa squadra – ha dichiarato Von der Leyen – plasmerà la via europea: adotteremo misure coraggiose contro i cambiamenti climatici, costruiremo il nostro partenariato con gli Stati Uniti, definiremo le nostre relazioni con una Cina più autoassertiva e saremo un vicino affidabile, ad esempio per l’Africa. Questa squadra dovrà battersi per difendere i nostri valori e le nostre norme a livello mondiale. Voglio una Commissione determinata, chiaramente incentrata sulle questioni all’ordine del giorno e in grado di fornire risposte. Voglio che sia una Commissione equilibrata, agile e moderna. Questa squadra dovrà ora guadagnarsi la fiducia del Parlamento. La mia sarà una Commissione geopolitica impegnata a favore di politiche sostenibili. Voglio che l0Unione europea sia la custode del multilateralismo: sappiamo di essere più forti quando facciamo insieme ciò che non riusciamo a fare da soli”.

Il nuovo collegio avrà otto Vicepresidenti, tra i quali l’Alto rappresentante dell’Unione per la Politica estera e la politica di sicurezza (Josep Borrell).  Il Vicepresidente esecutivo Frans Timmermans (Paesi Bassi) coordinerà le attività per il “Green Deal” europeo. Gestirà inoltre la politica di Azione per il clima, con il sostegno della Direzione generale per l’Azione per il clima. La Vicepresidente esecutiva Margrethe Vestager (Danimarca) coordinerà l’intera agenda per un’Europa pronta per l’era digitale e sarà Commissaria per la Concorrenza, con il sostegno della Direzione generale della Concorrenza. Il Vicepresidente esecutivo Valdis Dombrovskis (Lettonia) coordinerà le attività per un’economia al servizio delle persone e sarà Commissario per i Servizi finanziari, con il sostegno della Direzione generale della Stabilità finanziaria, dei servizi finanziari e dell’Unione dei mercati dei capitali. I cinque altri Vicepresidenti sono: Josep Borrell (Spagna, attuale ministro spagnolo degli Affari esteri), Věra Jourová (Repubblica ceca, Commissaria nella Commissione Juncker), Margaritis Schinas (Grecia, ex membro del Parlamento europeo, una lunga carriera come funzionaria nella Commissione europea), Maroš Šefčovič (Slovacchia, Vicepresidente nella Commissione Juncker), Dubravka Šuica (Croazia, membro del Parlamento europeo). Dubravka Šuica guiderà inoltre le attività della Commissione nell’ambito della conferenza sul futuro dell’Europa.

“Vogliamo imprimere un nuovo slancio alla democrazia europea. È una nostra responsabilità comune: la democrazia non è soltanto votare ogni 5 anni, è far sentire la propria voce e poter partecipare alla costruzione della società”, ha aggiunto Von der Leyen. Gli altri commissari designati sono: Johannes Hahn (Austria) al “Bilancio e amministrazione”, Didier Reynders (Belgio)  alla “Giustizia”, Mariya Gabriel (Bulgaria) all’“Innovazione e gioventù”, Stella Kyriakides (Cipro) alla “Salute”, Kadri Simson (Estonia) all’”Energia”, Jutta Urpilainen (Finlandia) ai “Partenariati internazionali”, Sylvie Goulard (Francia), alla “Politica industriale e mercato unico digitale” nonché responsabile della nuova Direzione generale dell’”Industria della difesa e dello spazio”. Proseguendo avremo: László Trócsányi (Ungheria) al “Vicinato e allargamento”, Phil Hogan (Irlanda) al “Commercio”, Paolo Gentiloni (Italia) all’”Economia”, Virginijus Sinkevičius (Lituania) all’”Ambiente e oceani”, Nicolas Schmit (Lussemburgo) al “Lavoro”, Helena Dalli (Malta) all’”Uguaglianza”, Janusz Wojciechowski (Polonia) all’ “Agricoltura”, Elisa Ferreira (Portogallo) alla “Coesione e riforme”, Rovana Plumb (Romania) ai “Trasporti”, Janez Lenarčič (Slovenia) alla “Gestione delle crisi”, Ylva Johansson (Svezia) agli “Affari interni”. Una volta ricevuta l’approvazione del Parlamento, la Commissione sarà ufficialmente nominata dal Consiglio europeo, come prevede l’articolo 17, paragrafo 7, del TUE. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform