direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Incontro a Ferrara su “Emigrazione e ferraresi eccellenti nel ‘900”

CULTURA

Organizzato dall’Istituto di Storia Contemporanea in collaborazione con la Scuola d’Arte Cinematografica “Florestano Vancini”

 

Interverrà Daniele Barioni, il tenore “che fece tremare il Metropolitan di New York

 

FERRARA – Di “Emigrazione e ferraresi eccellenti nel ‘900” si parlerà domani 9 luglio  presso il Chiostro dell’Istituto di Storia Contemporanea (Isco) di Ferrara (Vicolo Santo Spirito, 11). L’incontro , che inizierà alle 18.30 , è organizzato dall’Isco in collaborazione con la Scuola d’Arte Cinematografica “Florestano Vancini” . Introdurrà la presidente Isco di Ferrara Anna Quarzi,che dialogherà con la giornalista e scrittrice Camilla Ghedini, con il presidente della Camera di Commercio Paolo Govoni, e con il tenore di fama internazionale Daniele Barioni su “L’uva e l’acciaio” di cui saranno letti alcuni brani. “L’uva e l’acciaio” (Giraldi Editore) è una biografia romanzata del “tenore che fece tremare il Metropolitan di New York” Daniele Barioni (nato a Copparo nel 1930), scritta da Camilla Ghedini in collaborazione con Paolo Govoni, che ne ha firmato l’introduzione. Cos’è il talento? Ne siamo tutti dotati? Quando diventa illusione e inganno? Attorno a queste domande ruota “L’uva e l’acciaio”. Un dialogo immaginario tra il tenore Daniele Barioni e un giovane artista. A confronto sono due mondi, due generazioni, due temperamenti. Tutto si snoda attraverso il concetto di sogno, nostro e altrui, che spesso vogliamo raggiungere a costo di smarrirci, intimoriti dall’idea di deludere chi ha proiettato in noi speranze proprie. C’è la famiglia, che può farci volare o castrarci. La casualità. Il coraggio. L’ambizione. La biografia di Barioni diventa strumento per riflettere sul concetto di successo e di carriera, che è tale solo se non ci snatura. Un inno alla costanza e alla determinazione che diventano merito e orgoglio. Il libro è stato tradotto anche in inglese ed è presente nella distribuzione internazionale.(Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform