direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il deputato Simone Billi (Lega, ripartizione Europa) sulle modalità di partecipazione ai prossimi appuntamenti elettorali

ELETTI CIRCOSCRIZIONE ESTERO

I connazionali che intendono votare in Italia al referendum sulla riduzione del numero dei parlamentari devono darne comunicazione al Consolato entro il 28 luglio

ROMA – Il deputato eletto nella ripartizione Europa Simone Billi (Lega) ricorda che “gli elettori residenti all’estero ed iscritti all’Aire che vogliono tornare in Italia per votare al referendum sul taglio dei parlamentari devono far pervenire al proprio Consolato la richiesta entro il 28 luglio”.

Il plico per il voto da esercitare all’estero per corrispondenza verrà invece spedito ai connazionali al proprio indirizzo di residenza i primi giorni di settembre, e dovrà pervenire all’Ufficio Consolare entro il 15 settembre.

“Il 20 e 21 settembre, insieme al voto referendario, andranno alle urne alcuni Comuni e, per le elezioni regionali, Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, Valle d’Aosta e Veneto. Gli iscritti all’Aire che decideranno di tornare in Italia, potranno quindi votare per tutte le tornate previste nel proprio comune di iscrizione Aire, mentre gli italiani che rimarranno all’estero potranno votare solo per il referendum – spiega Billi.

“Per la richiesta di voto in Italia, consiglio di usare l’apposito modulo del Ministero degli Esteri ed inviarlo via email al Consolato entro il 28 luglio. Per chi invece rimarrà all’estero, consiglio di ricordarsi di comunicare al proprio Consolato il nuovo indirizzo di residenza, qualora si fosse trasferito da poco – segnala il deputato leghista.

Il modulo per la richiesta del voto in Italia sul referendum è disponibile QUI. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform