direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ieri la bocciatura dell’Accordo con l’Ue da parte del Parlamento inglese

BREXIT

Massimo Ungaro (Pd, ripartizione Europa): “La probabilità di un’uscita senza accordo cresce a dismisura. L’Italia deve farsi trovare pronta”

 

ROMA – “Il governo May ha subito una sonora sconfitta e il Regno Unito si ritrova in una grave paralisi politica ed istituzionale a meno di tre mesi dalla scadenza del 29 marzo 2019”: così il deputato del Pd eletto nella ripartizione Europa, Massimo Ungaro sulla bocciatura da parte del Parlamento inglese dell’accordo sulla Brexit negoziato dall’esecutivo con l’Unione Europea.

“La probabilità di un’uscita senza accordo, il cosiddetto no-deal, cresce a dismisura – prosegue Ungaro, sottolineando come l’Italia, anche in questo caso, debba “farsi trovare pronta”. A questo scopo, l’esponente democratico ricorda di aver presentato lo scorso dicembre la proposta di legge “Delega al Governo per l’adeguamento dell’ordinamento interno in conseguenza del processo di uscita del Regno Unito dall’Unione europea” per “mettere in campo una serie di azioni per mitigare le conseguenze negative sui nostri cittadini e la nostra economia, dal riconoscimento dei titoli di studio e delle professionalità acquisite al rafforzamento dei nostri consolati, dalla promozione della piena convertibilità dei fondi pensione privati al sostegno della continuità contrattuale per i derivati finanziari non standardizzati – spiega Ungaro.

In particolare egli esprime preoccupazione per il carico di lavoro che potrebbe riversarsi sui Consolati italiani presenti in Uk a seguito della procedure richieste per la domanda del “Settled status”, che certificherà la permanenza legale nel Paese.

“Occorre inoltre attivarsi – conclude Ungaro – per scongiurare il rischio di una ‘windrush’ italiana e tutelare i diritti dei cittadini italiani ‘invisibili’ alle autorità britanniche”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform