direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Conclusa la nona edizione dell’Italian Contemporary Film Festival in Canada

EVENTI

L’ICFF assegna il “People’s Choice Award” al film di Mimmo Calopresti “Aspromonte, la terra degli ultimi”. In chiusura anche una conferenza sulle coproduzioni tra Italia e Canada e virtual productions

TORONTO – Si è conclusa la nona edizione dell’Italian Contemporary Film Festival in Canada, rassegna cinematografica che abitualmente di svolge in sette delle maggiori città in tutto il Paese e che quest’anno si è svolta per la prima volta online, raggiungendo così anche le località canadesi più remote. Il pubblico canadese ha scelto come miglior film “Aspromonte, la terra degli ultimi” di Mimmo Calopresti, premiato dal festival per la sua coinvolgente storia e il suo forte messaggio con il People’s Choice Award.

Assieme a Calopresti, i vincitori della nona edizione dell’ICFF sono Riccardo Scamarcio, premiato come miglior attore per la sua interpretazione in “Magari”, e Ana Golja, protagonista del film “The Cuban” di Sergio Navaretta e vincitrice del premio per miglior attrice.

Il festival, promosso dal Ministero Italiano degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale, ha presentato quest’anno una grandissima varietà di film, raccogliendo oltre 50 titoli tra lungometraggi e corti, che hanno fatto breccia nel cuore dei canadesi grazie alle loro storie accattivanti e commoventi. Tra i titoli di maggior gradimento da parte del pubblico: Volevo Nascondermi, vincitore dell’Orso d’Argento a Berlino, Tolo Tolo, campione di incassi al botteghino italiano, e Odio l’Estate, ultima commedia di Massimo Venier.

“Sono veramente orgoglioso dei risultati che questo festival ha raggiunto, riuscendo nella sua impresa di portare il meglio del cinema italiano a decine di migliaia di canadesi in tutto il territorio. Nonostante i molti ostacoli che hanno caratterizzato questo 2020 – ha detto il direttore artistico del Festival, Cristiano de Florentiis – riuscire a promuovere la bellezza e la magia del grande cinema italiano in tutto il Canada è stato non solo un incredibile onore ma anche un’esperienza senza precedenti”.

Fellinopolis di Silvia Giulietti si aggiudica il premio per il miglior documentario, riconoscimento conferito in una edizione del festival dedicata alle celebrazioni del centenario dalla nascita del maestro Federico Fellini, mentre l’attrice canadese Sarah Gadon è stata premiata con l’ICFF Special Achievement Award e ad Attilio De Razza è stato conferito l’ICFF Award of Excellence come miglior produttore dell’anno per i suoi successi ed il particolare rapporto professionale con il Canada. Il premio è stato ricevuto virtualmente da De Razza durante la conferenza ICFF Industry Day, iniziativa chiave nella programmazione del Festival, che ha avuto luogo il 2 dicembre dai rinomati studi di SIRT – Pinewood Studios Toronto.

ICFF Industry Day è un evento che in partnership con Anica e Agenzia Ice riunisce Canada ed Italia per un giornata di incontri fra esperti dell’industria cinematografica, e che quest’anno ha segnato uno nuovo record riunendo virtualmente oltre 300 delegati provenienti da tutto il mondo. Presente anche il produttore Nick Vallelonga, premio Oscar nel 2018 per Green Book, che ha annunciato di essere a lavoro ad un film in collaborazione con Mediaset. Tra gli ospiti d’onore anche Carlotta Calori, produttrice con Indigo Film di film campioni di incassi tra cui “La grande bellezza” .

Tra gli special events ICFF Cucina, iniziativa che ha come obiettivo quello di portare il pubblico in un viaggio culinario, coniugando i migliori film italiani con eccellenti piatti gastronomici, che ha proposto un programma tutto nuovo, unendo la visione di due affascinanti documentari sulla tradizione culinaria italiana con una gustosa cena gourmet ispirata ai film consegnata direttamente a casa degli spettatori.

La nona edizione del festival ha segnato un nuovo passo per ICFF, una manifestazione che è rimasta vicino al proprio pubblico e ha raggiunto, allo stesso tempo, gli amanti del cinema in tutto il Canada. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform