direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Celebrata in Piazza Italia la Festa della Liberazione

STAMPA ITALIANA ALL’ESTERO

Da “Tribuna Italiana” del 9 maggio 2018

E’ stata la prima alla quale ha partecipato il nuovo ambasciatore d’Italia Giuseppe Manzo. Organizzata dal Console generale Riccardo Smimmo, presenti esponenti della comunità, alunni delle scuole italiane e i cori degli Alpini e dei Giuliani

BUENOS AIRES – La comunità italiana in Buenos Aires si è riunita lo scorso 25 aprile in Piazza Italia, come da tradizione, per celebrare la Festa della Liberazione.

Quest’anno alla cerimonia commemorativa della Liberazione d’Italia dal nazifascismo, ha preso parte il nuovo ambasciatore d’Italia in Argentina, il quale ha colto l’occasione per rivolgersi ai connazionali e pubblico presente all’evento. L’amb. Manzo ha sottolineato l’importanza della storica data come simbolo di democrazia, libertà e unità.

La manifestazione, organizzata dal Consolato Generale, con l’adesione del Comites di Buenos Aires e Fediba, della Federazioni Volontari della Libertà e della sezione dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, è stata aperta dagli inni nazionali, eseguiti dalla Banda del “Regimiento 1 Patricios” dell’Esercito Argentino, e cantati dal pubblico.

Il Console Generale Riccardo Smimmo, ha rivolto un saluto e ricordato le parole del Presidente della Repubblica sul significato del 25 Aprile.

Presenti alla celebrazione, il nuovo Addetto per la Difesa, Col. Elio Babbo, la Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, Donatella Cannova, il presidente di Feditalia sen. Luigi Pallaro, il presidente del Comites di Buenos Aires e di Fediba, Dario Signorini, una delegazione della Scuola italiana Cristoforo Colombo, accompagnata dalla Preside Lucia Dalla Montá, e una delegazione di studenti del Centro Culturale Italiano. Tra i presenti anche consiglieri del Comites di Buenos Aires, dirigenti di associazioni, un gruppo della sezione locale degli Alpini tra i quali il presidente Fernando Caretti e il presidente del Patronato Italiano di Assistenza, Roberto Baccanelli.E inoltre due cori: il Coro degli Alpini e il Coro Giuliano, che hanno accompagnato la cerimonia con le loro voci.

Momento toccante, la deposizione di una corona d’alloro in ricordo dei Caduti per la Libertà, e il riconoscente silenzio toccato dalla Banda, con l’omaggio dell’Ambasciatore e del Console Generale.

Una grande Festa che ha visto la partecipazione della collettività italiana in uno spirito di fratellanza e unità. (Tribuna Italiana /Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform