direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Celebrata a Vaughan (Ontario) la ricorrenza della “Virgo Fidelis”, protettrice dell’Arma dei Carabinieri

ITALIANI ALL’ESTERO

La Marca (Pd): “L’esempio dei Carabinieri aiuta gli italiani a ritrovare la strada della fiducia nelle istituzioni e nella possibilità di superare le difficoltà economiche e sociali con uno sforzo di coesione e di solidarietà”

 

VAUGHAN – La deputata del Pd Francesca La Marca, eletta nella ripartizione Nord e Centro America, ha partecipato a Vaughan (Ontario) alla ricorrenza della “Virgo Fidelis”, protettrice dell’Arma dei Carabinieri, che si è svolta sabato 15 novembre presso la “Montecassino Banquet Hall” alla presenza di oltre trecento convenuti.

Ospiti d’onore, oltre alla deputata La Marca, l’ambasciatore Gian Lorenzo Cornado, il generale dei Carabinieri Angiolo Pellegrini, il presidente dell’Associazione Carabinieri di Toronto Tonino Giallonardo, Il v. presidente carabiniere Luciano Galiano, affiancati da tutti gli altri componenti dell’associazione. Erano presenti anche Michael Di Biase, già sindaco di Vaughan e attuale vice sindaco, Alberto Di Giovanni e Carlo Consiglio, in rappresentanza del Cgie e Fabio Gesufatto, presidente del Congresso italo-canadese di Toronto.

Sotto la guida di Giorgio Beghetto, ex annunciatore della CHIN Radio di Toronto, che nel corso della serata ha più volte insistito sul contributo dato dall’Arma alla società italiana, l’incontro ha preso l’avvio con la consueta preghiera alla “Virgo Fidelis”, cui hanno fatto seguito i due inni nazionali. Sono poi intervenuti l’ambasciatore Cornado, che tra le altre cose ha ricordato lo spostamento della data delle elezioni dei Comites al 17 aprile 2015, la deputata La Marca e il vice sindaco Di Biase.

Nel suo intervento la parlamentare ha affermato: “E’ molto bello vedere che il legame con il servizio prestato a beneficio degli italiani persista e si rinnovi anche lontano dalla Patria alla quale ognuno di voi ha fatto il suo giuramento di dedizione e di fedeltà. Voi che avete contribuito a dare ai cittadini sicurezza e certezza dei diritti e dei doveri sapete quanto sia importante condividere i valori di legalità e di coesione sociale e nazionale, che sono alla base del vivere civile del nostro popolo, come di qualsiasi altro popolo del mondo”.

La Marca ha poi ricordato che l’Italia oggi sta attraversando un periodo di difficoltà dal quale sta cercando di uscire con fatica e con il sacrificio dei suoi cittadini. “Nei momenti in cui le cose diventano più difficili per la vita delle persone, – ha affermato La Marca – è facile perdere la fiducia nello Stato e nelle istituzioni. In questi momenti, invece, è necessario non perdere la fiducia pur attribuendo le responsabilità che a ciascuno competono. Lo stato democratico è la nostra casa comune, le istituzioni sono gli strumenti che devono vigilare sui nostri diritti e aiutarci a esercitarli e ad esaudirli”. Rivolgendosi ai Carabinieri presenti, ha aggiunto: “Tutta la vostra vita è stata una testimonianza di rispetto e di fedeltà alla Costituzione e alle istituzioni. In questo momento, dunque, voi siete un esempio di grande valore per aiutare gli italiani a ritrovare la strada della fiducia nelle istituzioni e nella possibilità di superare le difficoltà economiche e sociali con uno sforzo di coesione e di solidarietà. Affermando la certezza della legge e proteggendo la sicurezza delle persone”.

La Marca ha concluso il suo intervento affrontando il problema cruciale della sicurezza, di recente drammatizzato dagli attacchi alle forze dell’ordine canadesi: “Sappiamo tutti quanto la nostra sicurezza sia esposta. Nel mio intervento alla Camera per esprimere la solidarietà del Parlamento italiano alle autorità e al popolo canadese per gli attentati di Ottawa, in cui ha perso la vita un nostro connazionale, ho affermato che la sicurezza è ormai un’esigenza comune e la solidarietà tra gli Stati democratici un dovere e un elemento di necessaria difesa”.Nel corso della serata, all’ambasciatore Cornado e alla deputata La Marca è stato fatto dono di una copia del libro che ricostruisce la nascita e la vita dell’Associazione dei Carabinieri di Toronto. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform