direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Camera dei deputati, Fucsia Nissoli (Fi): Maeci e Pnrr, ok assunzioni 100 contrattisti ma prioritario incremento fondo per adeguamento retribuzioni

ELETTE CIRCOSCRIZIONE ESTERO

 

ROMA –  “L’approvazione nell’ambito del decreto attuativo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) dell’emendamento a mia prima firma relativo all’autorizzazione per l’assunzione di ulteriori 100 impiegati a contratto da impiegare nella rete estera del Maeci anche per le finalità correlate al supporto all’export e all’internazionalizzazione delle imprese italiane e all’attuazione degli obiettivi del Pnrr rappresenta un segnale determinante in questa stagione, in cui il MAECI era stato praticamente estromesso da qualsiasi iniziativa correlata al Piano Nazionale. Ringrazio per il raggiungimento di tale obiettivo il relatore Pella e tutti i membri di Forza Italia della Commissione Bilancio, Prestigiacomo, D’Attis, Cannizzaro, Mandelli  e Russo”. Lo dichiara in una nota Fucsia Nissoli, deputata di Forza Italia, eletta  nella circoscrizione Estero-ripartizione Nord e Centro America.

“Ci tengo ad evidenziare – prosegue l’on. Nissoli – che il mio emendamento prevedeva originariamente anche l’integrazione di 800mila euro per il fondo per il riadeguamento delle retribuzioni del personale a contratto della rete estera del Maeci, attualmente incapiente, al fine di fornire le opportune garanzie retributive e contrattuali ad una categoria di lavoratori fondamentale per il corretto funzionamento della rete estera, segnatamente in una stagione in cui il combinato disposto di grave penuria di personale di ruolo e incremento esponenziale delle sfide del sistema Paese, rendono imprescindibile una massiccia presenza di personale locale soprattutto in sedi strategiche per i nostri mercati. Purtroppo -spiega – l’integrazione del fondo è stata depennata in sede di riformulazione emendativa, ma la sessione di bilancio in fieri in Senato, dove sussiste la medesima proposta emendativa, lascia sperare che in quella sede il correttivo possa essere approvato”.

Nissoli conclude: “E’ prioritario che il Parlamento ed il Governo si attivino per tutelare questi lavoratori e nel contempo ottimizzare le potenzialità operative delle nostre sedi, in assenza di tali prospettive appare del tutto probabile che qualsiasi iniziativa attuativa del Pnrr nelle nostre sedi rischi di essere vanificata dall’assenza di personale tutelato e adeguatamente retribuito. Mi adopererò in tutte le sedi affinché ciò possa attuarsi in questa fase”. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform