direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

All’Istituto Italiano di Cultura Tel Aviv, “L’Italia è la mia seconda casa”: incontro con lo scrittore Abraham B. Yehoshua

CULTURA

L’8 dicembre

TEL AVIV (Israele) – Nato a Gerusalemme nel 1936, Abraham B. Yehoshua è tra gli scrittori israeliani più importanti del suo tempo. La figlia unica è il suo tredicesimo romanzo, l’ultimo in ordine cronologico: uscito in Israele in primavera, il romanzo è stato recentemente pubblicato in Italia da Einaudi in una versione modificata dall’autore stesso, con la traduzione di Alessandra Shomroni. Identità e famiglia, cultura e tradizione sono al centro del racconto che vede protagonista Rachele Luzzato, una ragazzina dodicenne, curiosa e intelligente, figlia unica di una facoltosa famiglia ebraica, che vive a metà tra due culture: quella cattolica della madre e quella ebraica del padre. Rachele frequenta la scuola media in una città del Nord Italia e in occasione delle feste di Natale viene scelta per interpretare Maria nella recita scolastica. Da qui, inizierà un viaggio alla scoperta delle sue radici e della sua identità.

La figlia unica è il primo romanzo di Yehoshua a essere ambientato in Italia, paese con cui lo scrittore ha un rapporto speciale, tanto da definirsi “cittadino onorario”. Un legame intenso e di lunga data, nato dal suo incontro con l’autore italiano Edmondo De Amicis e la lettura del libro Cuore, che fece capire a Yehoshua di voler diventare uno scrittore. Cuore ritorna persino ne La figlia unica, facendosi strumento per affrontare il tema dell’amore filiale attraverso due racconti di De Amicis, “Il piccolo scrivano fiorentino” e “L’infermiere di Tata”, nei quali il figlio cerca di salvare il padre.

A causa della pandemia in corso, Yehoshua non ha potuto presentare in Italia il romanzo. Per questo motivo, l’Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv, casa della cultura italiana in Israele, ospiterà l’8 dicembre alle ore 18:00 (orario di Tel Aviv) l’incontro “L’Italia è la mia seconda casa” con Abraham B. Yehoshua: un’occasione nella quale l’autore presenterà La figlia unica e a cui presenzierà l’Ambasciatore d’Italia in Israele Sergio Barbanti.  (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform