direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

All’Ambasciata d’Italia a Pechino un seminario su politiche sanitarie e vaccino anti Covid 19

RETE DIPLOMATICO-CONSOLARE

L’evento, coordinato dall’addetta del Ministero della Salute presso l’Ambasciata, Giusi Condorelli, è stato aperto dell’ambasciatore Luca Ferrari

PECHINO – L’Ambasciata d’Italia a Pechino ha ospitato nell’ambito del programma “vITALYty”, un seminario del “Beijing Health Partners Group” volto ad approfondire i temi più di attualità in ambito sanitario, dalle misure di contenimento della crisi pandemica da Covid-19 alla produzione del vaccino e la sua futura distribuzione.

All’evento, coordinato dall’addetta del Ministero della Salute presso l’Ambasciata d’Italia, Giusi Condorelli, cui hanno partecipato i rappresentanti in Cina dell’Organizzazione Mondiale della Sanità nonché i responsabili del settore sanitario della comunità diplomatica ed esponenti della comunità scientifica cinese, si è discusso delle politiche sanitarie adottate nei vari Paesi per contenere il virus del Covid-19 e delle aree prioritarie di collaborazione in ambito multilaterale con la Repubblica Popolare Cinese, in particolare la recente adesione cinese alla “Covax Facility”.

Nell’indirizzare i convenuti, l’ambasciatore Luca Ferrari ha rimarcato “il tremendo impatto che la crisi pandemica ha avuto sull’attività di tutti i cittadini del mondo”. “La pandemia – ha aggiunto – ha dimostrato in maniera chiara e inequivocabile la profonda interconnessione dei mercati globali, ed è per questa ragione che servirà rafforzare la collaborazione multilaterale per giungere quanto prima a produrre quote significative di vaccino anti-Covid e garantirne la sua distribuzione”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform