direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Al via da Amburgo la 23ma edizione di “Cinema! Italia!”

EVENTI

La rassegna di cinema italiano coinvolgerà 35 città tedesche e si concluderà a Berlino il 16 dicembre

AMBURGO – L’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo segnala che è in corso la 23ma edizione di “Cinema! Italia!”, la rassegna cinematografica organizzata da Made in Italy di Roma e dalla casa di distribuzione tedesca di Göttingen Kairos Filmverleih, con il patrocinio dell’ambasciatore d’Italia a Berlino, Luigi Mattiolo, il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e degli Istituti Italiani di Cultura di Amburgo e Berlino.

La rassegna è stata inaugurata lo scorso 10 ottobre presso il Cinema Metropolis di Amburgo con il film “Il colpo del cane” (2019) di Fulvio Risuleo, presente durante la proiezione e che ha risposto in seguito alle domande del pubblico, in numero contingentato a causa delle restrizioni dovute all’emergenza coronavirus. La moderazione e traduzione della serata è stata curata da Francesca Bravi, lettrice presso l’Università CAU di Kiel.

La rassegna, dopo la tappa di Amburgo che si è appena conclusa, prosegue adesso in numerose città tedesche – saranno 35 per un totale di 40 sale cinematografiche coinvolte nelle proiezioni in tutta la Germania, da nord a sud, – terminando poi a Berlino il 16 dicembre con la premiazione del film preferito dal pubblico, che verrà poi tradotto e mostrato nelle sale cinematografiche tedesche.

Anche quest’anno, per il tradizionale appuntamento con il cinema italiano contemporaneo, sono stati scelti nuovi film di variegati generi e registi italiani, che in modo diverso trattano di situazioni di vita e problemi sociali della nostra società.

Di seguito i film selezionati: “Palazzo di Giustizia” (2020) di Chiara Bellosi; “La dea fortuna” (2019) di Ferzan Ozpetek; “Il sindaco del Rione Sanità” (2019) di Mario Martone; “Il colpo del cane” (2019) di Fulvio Risuleo; “La scomparsa di mia madre” (2019) di Beniamino Barrese; “Bangla” (2019) di Phaim Bhuiyan.

Tutti i film sono proiettati in originale con sottotitoli in tedesco, grazie al contributo del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale. I sottotitoli del film “La scomparsa di mia madre” sono stati finanziati interamente dall’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, come per il film “Bangla”, sottotitolato in occasione della sua presentazione al Festival del Cinema di Amburgo del 2019.

L’IIC ringrazia gli organizzatori della rassegna: Francesco Bono, Franco Montini e Piero Spila di Made in Italy e Wilfried Arnold e Helge Schweckendiek della Kairos Filmverleih di Göttingen, e tutti i sostenitori dell’iniziativa. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform