direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Londra Conferenza di Nova (Italian Mba Association)

GIOVANI ITALIANI ALL’ESTERO

Inaugurata, con un evento di gala, all’Ambasciata italiana

 

 

LONDRA – Inaugurata, con un evento di gala all’Ambasciata italiana a Londra, la 14esima edizione della conferenza annuale di NOVA, un network di studenti italiani che hanno seguito o stanno seguendo un Mba (Master in business administration) in Università straniere (www.nova-mba.org/# ). L’obiettivo di Nova è di promuovere la partecipazione di studenti italiani a programmi Mba negli Stati Uniti e in Europa, creare coesione all’interno della comunità degli studenti e aluni italiani delle migliori Business School americane ed europee e incentivare il loro rientro in Italia al termine degli studi o a medio termine.

Una serata dedicata ai “cervelli in fuga” che sempre più spesso popolano gli Atenei all’estero, un esercito di giovani talenti che spesso hanno il desiderio di tornare in Italia. “Questi ragazzi – ha spiegato all’Agi l’ambasciatore d’Italia nel Regno Unito Pasquale Terracciano-  hanno una funzione importante – e io penso che siano per il nostro Paese come delle cellule staminali, sia se rimangono all’estero sia, soprattutto, se tornano in Italia, in quanto rigenerano i cervelli dei loro interlocutori. Poi , assolvono a tre funzioni essenziali per la nostra economia – ha continuato Terracciano – e lo fanno con l’internazionalizzazione della classe dirigente, con il networking, che è utilissimo per inserirsi nel mondo del management, e con un incentivo al rientro dei loro talenti in Italia nel medio periodo”.

La conferenza di Nova giunge per la prima volta in Europa, questa volta organizzata dalla London Business School.

Finora si era sempre tenuta negli Stati Uniti d’America, fra Harvard, Stanford, Mit e Columbia University. Rappresenta oltre mille studenti ed ex studenti di Mba e ha come obiettivo anche quello di agevolare il discorso sul credito ai giovani italiani che non hanno la disponibilità economica per fare un costoso master all’estero. Una tre giorni di eventi che si terrà al Royal Institute of British Architects, nel cuore della capitale britannica, e vedrà centinaia di partecipanti. “Abbiamo come obiettivo anche quello di stimolare il finanziamento alla crescita, all’innovazione e alle start-up – hanno spiegato i rappresentanti di Nova – e la nostra associazione è anche di stimolo al rientro dei cervelli in fuga. Stimiamo che fra il 30 e il 40% di questi studenti siano destinati a tornare in Italia e soprattutto sappiamo che intendono farlo”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform