direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

A Gerusalemme la mostra “70 anni di Israele: Gli Italkim e il loro contributo alla costruzione del Paese”

APPUNTAMENTI

L’iniziativa, il 29 gennaio al Museo Umberto Nahon, sarà preceduta dalla conferenza “A 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali. Alla ricerca di Enzo Bonaventura, uno dei padri della psicanalisi italiana”

 

GERUSALEMME – È in programma al Museo Umberto Nahon di Gerusalemme martedì 29 gennaio alle ore 19 l’inaugurazione della mostra “70 anni di Israele: Gli Italkim e il loro contributo alla costruzione del Paese”, promossa in collaborazione con la Hevrat Yehudei Italia be Israel.

L’inaugurazione sarà preceduta alle ore 18 dalla conferenza “A 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali. Alla ricerca di Enzo Bonaventura, uno dei padri della psicanalisi italiana” di David Meghnagi, psicoanalista e professore di psicologia clinica all’Università di Roma Tre.

La tesi di laurea di Bonaventura, come altri suoi documenti personali, si pensava perduta. Grazie a una campagna su facebook, la tesi è stata ritrovata a Gerusalemme da Gal Or, un cittadino israeliano di origine italiana, che ha ritrovato il dattiloscritto, da cui era stata tolta la pagina contenente il nominativo dell’autore e il titolo del lavoro, e provveduto a farlo recapitare al prof. Meghnagi per stabilirne l’autore. La tesi di Bonaventura è ora in corso di pubblicazione a cura dello stesso David Meghnagi. Enzo Joseph Bonaventura, una delle figure centrali dello studio e della ricerca psicologica e psicoanalitica italiana, è sconosciuto non solo al grande pubblico, ma anche agli addetti ai lavori. Egli gettò le basi della psicologia accademica israeliana, insegnando alla Hebrew University. Il 13 aprile 1948 morì tragicamente, con altre 78 persone, in un agguato contro il convoglio del personale medico dell’Hadassah.

La conferenza si svolge in italiano. L’ingresso è libero, fino ad esaurimento posti. Prenotazione obbligatoria. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform