direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Washington celebra Tintoretto nel 500esimo anniversario della nascita

MOSTRE

Tre mostre sono previste alla National Gallery of Art di Washington a partire dal 24 marzo. Il 21 marzo il convegno internazionale “Tintoretto at 500: from Venice to Washington” all’Ambasciata d’Italia

 

WASHINGTON –  La National Gallery of Art di Washington ospiterà a partire dal 24 marzo tre mostre dedicate a Jacopo Tintoretto (1518/1519–1594), organizzate in occasione del cinquecentesimo anniversario della nascita dell’artista. La prima, “Tintoretto: artist of Renaissance Venice”, in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia e le Gallerie dell’Accademia di Venezia, è la prima retrospettiva dell’artista in Nord America e ospiterà circa 50 dipinti e più di una dozzina di opere su carta, inclusi molti importanti prestiti internazionali che viaggiano per la prima volta negli Stati Uniti. Ad essa si affiancano due mostre intitolate “Drawing in Tintoretto’s Venice” in arrivo dalla Morgan Library & Museum di New York e “Venetian Prints in the Time of Tintoretto”.

Alla conferenza stampa di presentazione parteciperanno la neo-direttrice della National Gallery, Kaywin Feldman, l’ambasciatore d’Italia negli Usa, Armando Varricchio, il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e i due curatori della mostra, Frederick Ilchman e Robert Echols. La sera stessa a Villa Firenze, residenza dell’Ambasciatore d’Italia, si terrà una serata di gala cui parteciperanno i vertici della NGA, il sindaco Brugnaro, e i rappresentanti delle varie istituzioni che hanno collaborato alla realizzazione della mostra.

L’Ambasciata d’Italia ospiterà inoltre giovedì 21 marzo, il convegno internazionale “Tintoretto at 500: from Venice to Washington” per illustrare e approfondire l’arte di Jacopo Tintoretto, la sua vita, e i riflessi della sua pittura sull’arte moderna. Il convegno sarà aperto dall’ambasciatore Varricchio e vedrà gli interventi di Frederick Ilchman e Robert Echols, Gabriella Belli, direttrice dei Musei Civici di Venezia, Paola Marini ex direttrice delle Gallerie dell’Accademia, Giampaolo Scarante, presidente dell’Ateneo veneto, Camillo Tonini, curatore della Collezione d’Arte dell’Ateneo Veneto, Demetrio Sonaglioni, vicedirettore della Scuola Grande di San Rocco, Maria Agnese Chiari Moretto Wiel, professoressa di storia dell’arte veneziana alla Wake Forest University di Venezia, e di Leslie Contarini, direttrice del Venice Program di Save Venice, organizzazione americana che ha contribuito alla preservazione ed al restauro di numerose opere di Tintoretto.

“Grazie all’opera del Tintoretto, l’America celebra l’Italia, il suo genio creativo, la sua cultura e la sua storia. Una storia viva che continua a ispirare ed affascinare generazioni di americani che guardano all’Italia come ad un faro di creatività, innovazione, e tradizione. Sono certo che la mostra alla NGA ed il convegno in Ambasciata contribuiranno ad ampliare la conoscenza del Tintoretto negli Usa e a cementare ulteriormente i rapporti culturali degli Usa con l’Italia e con Venezia – ha dichiarato l’ambasciatore Varricchio. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes