direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Vino amaro” di María Josefina Cerutti

ITALIANI ALL’ESTERO

L’autrice italo-argentina di origini novaresi è in Italia per presentare il suo libro 

 

 

NOVARA – “Vino amaro. Una storia di emigrazione e dittatura”. E’ il titolo del libro  che l’autrice italo- argentina  María Josefina Cerutti,  di origini novaresi, presenta questo mese in giro per l’Italia. Libro di memorie e romanzo autobiografico, “Vino amaro” (edito da Interlinea) prende avvio da rapimento, scomparsa e uccisione del nonno dell’autrice alla cui famiglia la dittatura sottrasse la casa assieme a tutti i vigneti. La vicenda, tra passioni e dolori, è raccontata in prima persona con gli occhi di una testimone della tragedia collettiva vissuta dall’Argentina di quegli anni, ma è anche una storia italiana che racconta chi erano e come vivevano i nostri emigrati, che fondarono l’ancora fiorente industria argentina del Malbec.  “Condotto sul registro narrativo, è il racconto fedele di una vicenda vissuta, senza concessioni all’invenzione letteraria, che attinge ai propri ricordi e ai ricordi di chi ha accettato di condividerli con l’autrice. È, dunque, soprattutto la storia di una famiglia, ricostruita con grande affetto e partecipazione, affetto che è soprattutto il riflesso di un’infanzia felice, ma senza indulgere al sentimentalismo che edulcora la realtà. Una storia ben radicata nel tempo e nello spazio; perciò è anche una storia di emigrazione, di Italia e di italiani”, scrive nell’introduzione Giovanni Cerutti, direttore scientifico dell’Istituto Storico Fornara che ha collaborato al progetto. María Josefina Cerutti – pronipote di Emanuele Cerutti, nato nel 1864 a Borgomanero (Novara) –  è nata a Mendoza, ai piedi delle Ande. Si è laureata in Sociologia a Buenos Aires e a Trento con due tesi sul ruolo degli emigrati italiani nel mondo del vino e da allora si è dedicata a studiare l’emigrazione italiana in Argentina. Scrive anche su varie testate di Buenos Aires, si dedica alla diffusione della cultura e della letteratura del vino e insegna yoga all’Università Nazionale delle Arti di Buenos Aires. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform