direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Venezia tra Ottocento e Novecento, una città e il suo volto”. Conferenza di Alessandra Ferrighi sulla trasformazione urbana della Serenissima

INCONTRI

Il 9 maggio all’IIC di Amburgo

AMBURGO – Giovedì 9 maggio alle ore 19 presso l‘Istituto Italiano di Cultura di Amburgo avrà luogo la conferenza della storica dell‘architettura Alessandra Ferrighi dell‘Università Iuav di Venezia, che racconterà la trasformazione urbana della Serenissima.

La conferenza si terrá in italiano con traduzione simultanea ed è organizzata in collaborazione con l‘Hamburger Architektursommer nell’ambito del ciclo Archeologia industriale/Rigenerazione urbana e dell‘ Hamburger Architektur Sommer 2019, che si svolge da maggio a luglio e raggiunge quest‘anno la sua nona edizione. La partecipazione all‘evento è gratuita.

La storia della città di Venezia cambia con la caduta della Repubblica nel 1797 per mano dei francesi. Muta non solo dal punto di vista politico, amministrativo e sociale, ma anche nella sua struttura urbana, nelle sue architetture. In questo processo Venezia, guidata verso la sua modernizzazione, accoglie nuove aree urbane, nuove infrastrutture. I temi che si vogliono affrontare riguardano gli aspetti del rinnovamento e delle trasformazioni nell’Ottocento e nei primi del Novecento, i meno conosciuti di Venezia.

Alessandra Ferrighi è ricercatore in Storia dell’Architettura presso lo Iuav dove insegna dal 2014 Storia digitale. Visualizzare le città e dal 2017 Storia e restauro dell’architettura. Storia delle tecniche. I suoi interessi sono rivolti principalmente alla storia della città e all’immagine urbana, con particolare riferimento al caso studio di Venezia, della sua storia urbana tra Otto e Novecento; recentemente si è occupata dello studio dei Piani del dopo Vajont, in particolare quelli di Samonà.

La rassegna “Archeologia industriale / Rigenerazione urbana” gode del patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac). (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes