direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Una serata dedicata a Gioacchino Rossini al Théâtre des Variétés del Principato di Monaco

SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI

L’iniziativa organizzata dalla Dante nell’ambito della III Settimana della Cucina italiana nel Mondo

 

MONACO PRINCIPATO – Venerdì 30 novembre il Théâtre des Variétés di Monaco ha ospitato una serata in onore di Gioacchino Rossini, di cui si ricordano quest’anno i 150anni dalla morte.

L’iniziativa, organizzata dalla locale Società Dante Alighieri in collaborazione con le associazioni Anfossi e Valore Aggiunto di Genova e alla presenza dell’ambasciatore d’Italia nel Principato di Monaco Cristiano Gallo, si è svolta nell’ambito della III Settimana della Cucina italiana nel Mondo.

Gioachino Rossini, oltre che celebre compositore di opere liriche, fu un grande personaggio anche a livello culinario. Insaziabile, raffinato in fatto di vini e di formaggi, la sua vita traboccava di tartufi, olive, fois gras, burro, carni, uova, stufati, zamponi e rognoni.

Il critico musicale Roberto Iovino, già direttore del Conservatorio “N. Paganini” di Genova, ha accompagnato i presenti nello spettacolo Rossini ‘Le Bon Vivant’ in un viaggio in cui, grazie alla poliedrica personalità dell’artista, musica e cucina s’incontrano in una danza frenetica e giocosa, attraverso una serie di aneddoti, lettere, ricette e pagine musicali. Pescando qua e là fra le numerose lettere del compositore, notoriamente dotato di una singolare vena ironica, si legge: “Dopo il non far nulla io non conosco occupazione per me più deliziosa del mangiare, mangiare come si deve, intendiamoci. L’appetito è per lo stomaco ciò che l’amore è per il cuore.”

Dario Bonuccelli al pianoforte e il soprano Mirella Di Vita, hanno presentato al pubblico composizioni rossiniane particolarmente originali, emblema del lato scanzonato di Rossini.

In chiusura, un ricco buffet rossiniano di sette portate – come le note – dai Tournedos alla Torta Guglielmo Tell, realizzato grazie all’estro dello chef Paola Chiolini di Vallecrosia. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes