direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Uganda: presentato il libro “Call me Giuseppe” su padre Ambrosoli

MISSIONARI ITALIANI NEL MONDO

Presso l’Ambasciata d’Italia a Kampala 

KAMPALA – Presentata presso l’Ambasciata d’Italia a Kampala l’edizione inglese del libro dedicato a padre Giuseppe Ambrosoli “Chiamatemi Giuseppe” “Call Me Giuseppe”.  Il libro, pubblicato con il contributo del Ministero degli Affari Esteri, racconta la storia di questo medico e missionario che ha dedicato la sua vita all’Uganda ed è rimasto qui fino alla fine al servizio degli ultimi.

Figlio del fondatore della celebre industria italiana del miele, Giuseppe Ambrosoli scelse di studiare medicina e dopo essere diventato sacerdote comboniano, raggiunse Kalongo in Uganda dove contribuì a  creare l’ospedale.

“Ancora oggi, a più di trent’anni dalla sua scomparsa, la sua memoria è vivissima in Uganda, tanto presso le comunità locali quanto tra la collettività  italiana” ha spiegato nel corso dell’evento di presentazione l’ambasciatore d’Italia in Uganda, Domenico Fornara.

Il libro “Chiamatemi Giuseppe”, ha aggiunto l’ambasciatore “è una splendida storia umana, un viaggio attraverso la vita di questo straordinario uomo ed una riflessione sull’eredità che ci ha lasciato”. Come è stato poi sottolineato dai numerosi interventi, padre Giuseppe Ambrosoli è forse il più significativo esempio dell’amicizia italo-ugandese. Un uomo che si è dedicato con enorme generosità al popolo Acholi, la “sua gente”. Fino all’estremo sacrificio. E’ morto, infatti, a 65 anni per una malattia ai reni che non aveva curato per continuare ad assistere i suoi pazienti. E’ considerato venerabile dalla Chiesa cattolica.

Alla presentazione del libro erano presenti, tra gli altri, il ministro per i Rifugiati, Hillary Onek, la direttrice della Fondazione Ambrosoli, Giovanna Ambrosoli, l’ex sottosegretario agli Affari Esteri, Alfredo Mantica, e gli ex nazionali di calcio Simone Perrotta e Damiano Tommasi.

Il libro è stato poi presentato, per iniziativa dell’Ambasciata d’Italia in collaborazione  con l’Associazione Culturale degli Italiani in Uganda, anche alla scuola internazionale Ambrosoli di Kampala.(Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes