direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Sudafrica, conferenze su Primo Levi a Durban e a Johannesburg

GIORNATA DELLA MEMORIA

Del prof. Mario Barenghi (Università di Milano-Bicocca). Il 29 e il 31 gennaio 

Organizzate da Istituto Italiano di Cultura di Pretoria, Consolato Generale d’Italia a Johannesburg, Società Dante Alighieri di Durban, South African Holocaust and Genocide Foundation

 

PRETORIA – In occasione del Giorno della Memoria 2019 il prof. Mario Barenghi dell’Università di Milano-Bicocca terrà due conferenze sulla figura e l’opera di Primo Levi –  di cui nel 2019 ricorre il centenario della nascita –  intitolate “Bearing witness: Primo Levi and the memory of the Holocaust”. Le due conferenze si terranno il 29 gennaio alle 19:00 presso il Durban Holocaust & Genocide Centre (44 KE Masinga Road, Durban) e il 31 gennaio alle 19:00 presso il Johannesburg Holocaust & Genocide Centre (1 Duncombe Road, Forest Town, Johannesburg). Le conferenze, che hanno ingresso libero, sono organizzate da Istituto Italiano di Cultura di Pretoria, Consolato Generale d’Italia a Johannesburg, Società Dante Alighieri di Durban, South African Holocaust and Genocide Foundation .

Nel quadro degli studi sull’Olocausto, l’opera di Primo Levi appare più necessaria e imprescindibile che mai: non perché contenga una maggiore quantità di informazioni rispetto ad altre memorie del Lager, ma perché appare sorretta fin dall’inizio da una lucidissima consapevolezza dei problemi che implicava il progetto di testimoniare un’esperienza estrema, sconvolgente, storicamente inaudita. Dal confronto tra Se questo è un uomo (1947) e I sommersi e i salvati (1986) emergono da un lato lo straordinario acume di Levi nell’analizzare i comportamenti umani, dall’altro l’impossibilità di dire l’ultima parola sull’Olocausto, la cui cifra distintiva rimane, oltre alla terribile efferatezza, la vertiginosa assurdità.

Mario Barenghi (Milano 1956) è professore ordinario di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Milano-Bicocca. Si è occupato di Manzoni, Ungaretti, Calvino, di teoria letteraria, di memorialistica, e di vari aspetti e figure della narrativa degli ultimi due secoli. È direttore degli “Annali Manzoniani” (terza serie), scrive sulla rivista online “Doppiozero” e partecipa dalla fondazione all’annuario di letteratura e editoria Tirature. Su Primo Levi ha pubblicato fra l’altro il saggio con testo inglese a fronte Perché crediamo a Primo Levi? / Why Do We Believe in Primo Levi?, Einaudi 2013.(Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes