direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Thiago Vicente Roldi nominato coordinatore Maie per lo Stato brasiliano di Espirito Santo

MOVIMENTI POLITICI

Molossi (Coord. Maie Brasile): “Un giovane alla guida del movimento associativo in una regione con tanta italianità”

 

ROMA – Luis Molossi, coordinatore nazionale Maie Brasile, ha comunicato il nome del nuovo coordinatore a Espirito Santo. Si tratta di Thiago Vicente Roldi. L’avvocato Molossi ha così commentato questa scelta: “E’ diffusa la convinzione che i giovani italiani all’estero non siano interessati all’impegno sociale e, più in generale, che le seconde e terze generazioni non siano particolarmente attratte dalle organizzazioni politiche italiane. Questo non è il caso di Thiago Vicente Roldi evidentemente: un giovane discendente da una famiglia italiana, che è l’ultimo acquisto della squadra di coordinamento Maie in Brasile. Thiago – ha proseguito Molossi – ha già una storia di impegno nell’associazionismo, svolge attività di volontariato, ha lavorato in attività di carattere educativo, formativo,  è presidente della LUISA – Libera Unione Italiani Sud America di Vitòria. Thiago è entusiasta di entrare a far parte del Maie e da oggi si occuperà della circoscrizione di Espirito Santo, come d’intesa col presidente Merlo”.

“Il mio impegno in Brasile – ha dichiarato Thiago Vicente Roldi, nel ringraziare il coordinatore Molossi  per la nomina – sarà quello di far conoscere il programma politico Maie soprattutto ai miei coetanei, sensibilizzarli alla partecipazione nella difesa dei nostri diritti di italiani residenti all’estero, ma anche spronarli ad avere una parte attiva nella politica italiana. Il presidente Ricardo Merlo, ha dimostrato che noi ce la possiamo fare. Con l’impegno civico e sociale, l’umiltà, la perseveranza e una buona formazione politica, anche noi delle nuove generazioni possiamo, e dobbiamo, aspirare ad avere un ruolo in Italia. Perché noi italiani all’estero non siamo cittadini di serie B, siamo una risorsa per il nostro paese”. (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes