direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Sudafrica, a Johannesburg il 18 maggio due conferenze su Luigi Pirandello del prof. Giona Tuccini

I GRANDI DELLA LETTERATURA ITALIANA

Organizza l’Istituto Italiano di Cultura di Pretoria nell’ambito delle celebrazioni del 150° della nascita dello scrittore e drammaturgo Premio Nobel

In occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello, Premio Nobel italiano per la letteratura nel 1934, l’Istituto Italiano di Cultura di Pretoria presenta due conferenze sulla celebre novella “Lontano” dello scrittore siciliano, a cura del Prof. Giona Tuccini, che si terranno entrambe nella giornata del 18 maggio 2017 a Johannesburg. La novella è del 1902 e  narra la storia di Lars, marinaio norvegese che, ammalatosi di tifo, sbarca sull’isola siciliana e finisce per sposare Venerina, una ragazza del posto che non voleva maritarsi con nessuno.

La prima conferenza, organizzata in collaborazione con l’Università del Witwatersrand, sarà tenuta in lingua inglese alle ore 11:30 con il titolo “Gli stereotipi siciliani nella novella “Lontano” di Luigi Pirandello” presso la Seminar Room, Humanity Graduate Centre, della stessa Università. Nella sua analisi del racconto, il Prof. Tuccini mira a far comprendere – secondo una prospettiva di tipo interculturale – in che modo Pirandello ha trattato il tema della diversità nel quotidiano, offrendo agli studiosi di imagologia l’occasione per un’indagine privilegiatissima. L’entrata è libera.

Nel tardo pomeriggio alle ore 18:00, presso la sede della Società Dante Alighieri di Johannesburg, il Prof. Tuccini terrà la seconda conferenza, in italiano, intitolata “La Sicilia dell’Altro. Leggere “Lontano” di Luigi Pirandello”,  organizzata in collaborazione con la stessa Società. L’intervento del Prof. Tuccini si articola in due punti principali: la riflessione sul tema letterario e filosofico della diversità nel quotidiano, visibile in molti dettagli di questa novella e lo studio degli stereotipi cristallizzati nel motivo dello straniero. I due percorsi scelti si innestano su una componente centrale dell’opera: lo scontro fra il Nord e il Sud del mondo. Entrata libera.

Le due conferenze fanno parte del programma promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale con oltre 100 eventi nel calendario mondiale di iniziative di commemorazione per rendere omaggio alla figura e alle opere del grande drammaturgo. Le conferenze si inseriscono inoltre nell’ambito di EuropeWeeks con il coordinamento della Delegazione Europea in Sudafrica.

Giona Tuccini è Professore Associato di Letteratura italiana alla University of Cape Town dal 2010. Oltre ad essersi dedicato allo studio dell’opera di Pier Paolo Pasolini e di Enrico Pea, si è occupato prevalentemente di misticismo, con particolare attenzione alla letteratura religiosa medievale, al Rinascimento cristiano e alla cultura spirituale primo-novecentesca. Altre ricerche recenti si concentrano sui rapporti d’interdipendenza tra mitologia e imagologia nella letteratura moderna, i libretti d’opera di Luigi Illica, il Neomedievalismo e la riscoperta del Rinascimento nel Novecento.(La Gazzetta del Sudafrica.net/Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes