direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Su We the Italians l’intervista a Massimo Paolillo, console onorario d’Italia a Phoenix, in Arizona

ITALIANI ALL’ESTERO

Tra i temi affrontati la vicenda storica di Eusebio Francisco Kino, missionario italiano che fondò nell’area 24 missioni, le tappe dell’emigrazione italiana e le caratteristiche della collettività attuale

 

NEW YORK – Su We the Italians l’intervista di Umberto Mucci a Massimo Paolillo, console onorario d’Italia a Phoenix, in Arizona.

Tra i temi affrontati, la vicenda del padre gesuita Eusebio Francisco Kino, missionario nato nel 1645 in Italia (a Segno, nei pressi di Trento) che fondò tra l’Arizona e il Messico 24 missioni, tra cui quella bellissima di San Xavier a Tucson, cattedrale situata oggi nella riserva dei Native American Indian. Padre Kino è anche famoso perché fu il primo a portare in Arizona cavalli, bovini e altri tipi di animali che potessero essere allevati nelle fattorie, insieme anche a tutti i prodotti agricoli provenienti dall’allora “Vecchio Mondo”. Fu anche storico e geografo – suo il primo disegno accurato di mappa dell’Arizona e della Baja California – e difese i nativi americani dalle rivendicazioni e dai potenti interessi degli spagnoli.

Paolillo si sofferma poi sul significato del Colombus Day, sulla storia dell’emigrazione italiana in Arizona e sulle tracce che gli italiani, giunti sempre più massicciamente dall’inizio del Novecento in poi, specie per lavorare nelle miniere, hanno lasciato in questo territorio.

Ad oggi la collettività in Arizona è stimata in circa 10 mila connazionali e probabilmente circa 200 mila italo-americani. Per l’intervista completa: http://www.wetheitalians.com/single_post/italy-arizona-father-kino-nowadays. (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes