direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Scompare Fred De Gasperis, imprenditore e filantropo

ITALIANI ALL’ESTERO
Dal Corriere Canadese online, 29.3.2013
Scompare Fred De Gasperis, imprenditore e filantropo

Ha fatto molto per la comunità italo-canadese, diversi i riconoscimenti e le onorificenze
TORONTO – Imprenditore di successo e filantropo: Fred De Gasperis, che si è spento mercoledì 27 marzo, era tutto questo. Una persona discreta, attaccata al lavoro e amante della vita, molto ben visto nella comunità non solo di origine italiana. 
Era giunto in Canada nel 1952 da una cittadina della provincia di Frosinone, Sora, e assieme ai suoi fratelli Angelo e Antonio aveva fondato la ditta Con-Drain. Passo dopo passo, tra mille sacrifici e la voglia di farcela, De Gasperis è riuscito non solo a far sì che Con-Drain, piccola ditta di cemento e di sistemi di scarico, diventasse sempre più importante ma era riuscito, sempre assieme ai suoi fratelli, a far nascere altre ditte come la Metrus Properties Limited, la Metrus Development, la Con-Strada Construction Inc., la Con-Elco Ltd., l’Aspen Ridge Homes Ltd. 
La forza di Fred De Gasperis, che ha costruito un vero impero, è stata una grande voglia di lavorare, tanta ambizione, determinazione e passione per quello che faceva. Non ha mai dimenticato le sue origini l’uomo d’affari di Sora che si è impegnato sempre in varie organizzazioni senza scopo di lucro: dalla United Way agli ospedali della Gta a Villa Colombo. Come atto di riconoscenza per il suo generoso sostegno il Toronto General Hospital gli ha intitolato la “Alfredo and Teresa De Gasperis chair in heart failure surgery”. 
Allegro, gioviale, generoso ma anche pieno di interessi, Fred (Alfredo) De Gasperis coltivava tanti hobby: l’architettura, la passione per i viaggi, non ultima quella per gli ottimi vini: egli era, tra l’altro, il proprietario di Vineland Estates Winery. 
Tanti i premi e i riconoscimenti ricevuti dall’imprenditore italo-canadese: tra questi l’onorificenza di Commendatore al merito della Repubblica Italiana “per i suoi eccezionali meriti imprenditoriali e filantropici che hanno contribuito ad elevare il prestigio dell’Italia in Canada”; l’Ordine al merito dal Congresso Nazionale degli Italo-Canadesi del Distretto di Toronto, una stella con il suo nome sull’Italian Walk of Fame a College Street e il “Diamond Jubilee Medal Award” della Regina Elisabetta II. «Gliel’ho consegnata personalmente il mese scorso – dice il ministro della Cooperazione internazionale Julian Fantino – era molto felice e noi lo siamo di lui che ha dato tanto onore e orgoglio alla nostra comunità. La notizia della sua morte mi ha rattristato, è una grande perdita per la sua famiglia e per tutti noi. Lo ricorderò sempre come una persona umile e generosa». Anche Pal Di Iulio, presidente di Villa Charities, ha appreso la notizia con grande tristezza: «Lo conoscevo da 40 anni, da quando partecipavamo alle prime raccolte fondi per dar vita a Villa Colombo – dice Di Iulio – era umile, disponibile, un grande lavoratore che ha iniziato dalla gavetta. È una grande perdita per tutti». 
Sarà possibile rendere omaggio alla salma lunedì 1º aprile dalle 3 alle 8 pm presso la Saint Clare of Assisi Roman Catholic Church (150 Saint Francis Avenue) a Vaughan; il funerale sarà celebrato martedì 2 aprile alle 10 am alla Saint Clare of Assisi. (Corriere Canadese online /Inform)
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes