direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ruolo dell’associazionismo di emigrazione nella promozione della partecipazione al voto degli Italiani nel mondo

ASSOCIAZIONI

Rino Giuliani (FAIM): “Le associazioni evidenzino, ancora una volta, che il diritto al voto per i residenti all’estero è una conquista sociale che non si può svilire con una scarsa partecipazione”

ROMA – “in vista del voto degli Italiani residenti all’estero per il rinnovo del Parlamento Italiano, da esercitarsi per corrispondenza entro il 1° marzo 2018, il Forum delle Associazioni degli Italiani nel Mondo (FAIM) invita le Associazioni aderenti a promuovere ogni iniziativa utile a favorire la più ampia partecipazione elettorale dei nostri connazionali”.  Inizia così la lettera che Rino Giuliani, ella veste di portavoce del FAIM, ha inoltrato per posta elettronica alle Associazioni aderenti.

“L’importanza dell’esercizio del diritto al voto per gli Italiani nel mondo – ha proseguito Giuliani – vi è a tutti nota e ha rappresentato un’importante conquista, lungamente sollecitata dal mondo associativo di emigrazione.

La presenza di autentici rappresentanti dei nostri emigranti nel consesso parlamentare, ancorché limitata numericamente rispetto a una consistenza sempre più ampia di nostri connazionali all’estero, rappresenta comunque una garanzia di contatto con la base e di rappresentanza degli interessi della stessa nelle varie occasioni in cui sono in discussione questioni che li riguardano.

Vi invitiamo quindi a promuovere forme di comunicazione di prossimità, di confronti tra i candidati, sostenendo -nel rispetto delle singole opzioni politiche e nella massima correttezza- quanti vivono realmente in mezzo agli emigranti, che si siano impegnati o si impegnino a sostenere le reali esigenze del mondo migratorio.

In questa azione informativa, le associazioni evidenzino, ancora una volta, che il diritto al voto per i residenti all’estero è una conquista sociale che non si può svilire con una scarsa partecipazione, poiché anche gli italiani nel mondo devono concorrere a decidere le sorti del nostro Paese”.

Allegato alla lettera un documento  (v. su Inform di ieri “Elezioni politiche 2018: dal FAIM l’invito ai connazionali all’estero a partecipare al voto”) “che è stato approvato dal Comitato di Coordinamento del FAIM, riunitosi a Roma il 6 febbraio u.s., e che costituisce un’utile traccia di riflessione e discussione all’interno delle Associazioni e nei mezzi di comunicazione locali, pregandovi di darne la massima diffusione attraverso i vostri canali informativi, dai siti internet alle mailing list, eccetera”.

“Questa comunicazione – ha concluso Giuliani – è sinergica con le sollecitazioni, pervenute in tal senso, dal CGIE e dalla DIGIT del Ministero degli Esteri, fortemente impegnati – come lo è il mondo associativo del quale il FAIM rappresenta una consistente parte – nel difendere il diritto di voto per i residenti all’estero”. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes