direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Riunita la nuova Consulta dei calabresi all’estero

ITALIANI ALL’ESTERO

Nella sede della Cittadella regionale di Germaneto

 

Oliverio: Si rinnova il legame tra chi vive in Calabria e tutti i calabresi sparsi negli altri Paesi

 

CATANZARO – Iniziati ieri nella sede della Cittadella regionale di Germaneto, i lavori della  nuova Consulta regionale dei calabresi all’estero. Una tre giorni, fino al 6 dicembre, che vede l’insediamento del nuovo organismo che ha il compito di rappresentare e supportare le associazioni dei calabresi al di fuori dei confini regionali, sia in Italia che all’estero, nel lavoro di conservazione e promozione della cultura e delle tradizioni.

In apertura dei lavori il presidente della Regione Mario  Oliverio è intervenuto con un messaggio di benvenuto ai consultori. “Grazie a tutti voi – ha detto – per aver preso parte a questa importante iniziativa che la Regione ritiene strategica. Voi siete i rappresentanti nel mondo della Calabria. Con la vostra presenza si rinnova il legame tra chi vive nella nostra regione e tutti i calabresi sparsi negli altri Paesi, che sono nella stragrande maggioranza gente laboriosa, onesta, la quale con enorme sacrificio ha raggiunto traguardi importanti e prestigiosi. Dopo anni di crisi che ha attanagliato l’Italia e l’Europa ci sono segni di ripresa anche nella nostra regione. Il Sud e la Calabria crescono in termini di Pil, occupazione ed esportazioni. Il nostro turismo è stato nel 2017 in assoluto tra i migliori d’Italia facendo registrare record di presenze. La Calabria insomma si misura in un contesto globale e noi come governo della Regione stiamo mettendo in campo ogni sforzo per essere sempre più competitivi”.“Anche per questo – ha continuato  Oliverio – abbiamo bisogno di voi consultori. La funzione dei calabresi nel mondo, proprio in questa fase storica particolare, è importantissima. Chi meglio di voi conosce le qualità e il valore della nostra terra. Pensiamo all’export: la Calabria non produce quantità di merci elevate ma di grande qualità. La nostra forza è rappresentata dal valore dei prodotti, soprattutto in campo agroalimentare. Sono proprio questi elementi di bellezza che possono essere fattori decisivi per la crescita della regione. Ecco, voi siete in grado di promuovere il nostro territorio e alimentare scambi e relazioni, così come nel turismo, settore in cui per la prima volta giungono segnali nuovi con presenze significative dagli Stati Uniti, dal Nord America e da nazioni dell’Europa che mai prima d’ora avevano mostrato interesse per la Calabria”.

Il presidente della Regione  ha poi presentato i principali strumenti messi in campo dalla giunta regionale per sostenere la produttività e rendere la regione più accessibile: gli investimenti in campo ferroviario, aeroportuale, della charteristica o nella realizzazione della Zes a Gioia Tauro.

“Dobbiamo intensificare la nostra cooperazione e ragionare su come rendere la Calabria sempre più appetibile a nuovi flussi turistici –  ha detto ancora Oliverio – In questo siamo pronti ad accettare tutti i vostri suggerimenti. Però oggi disponiamo di un’arma in più: la comunicazione. Mentre parlo, in diretta streaming, ci guardano da tutto il mondo. Non siamo più in un’epoca in cui la comunicazione era solo “corpo a corpo”, quando ci si incontrava per pochi momenti all’anno, magari nell’ambito di una cerimonia o di una manifestazione. Oggi, in questo scenario globale, in cui la comunicazione si è trasformata in un “corpo a corpo costante” dando la possibilità di velocizzare ritardi ed esprimere tutte le proprie potenzialità, voi siete gli agenti migliori a svolgere questa funzione, ovvero a rappresentare le qualità, i valori e la bellezza della nostra Calabria”.

In programma  inoltre gli interventi del consigliere regionale Orlandino Greco, della prof.Edith Pichler, Universität Potsdam,consigliera del  Cgie (Consiglio Generale degli Italiani all’Estero) e del senatore Renato Turano (Pd,circoscrizione Estero-rip.Nord e Centro America)

Poi un incontro su “La missione della Consulta: una riflessione in tema di rappresentanza delle comunità dei Calabresi all’ estero”, con Toni Galati, vicepresidente della Consulta.

Dopo l’insediamento della Consulta dei calabresi all’estero con Domenico Pallaria, dirigente Generale del Dipartimento Presidenza della Regione Calabria, presentati i nuovi consultori con Francisco Rossi, vicepresidente Junior della Consulta.

Presentato da Orlandino Greco il nuovo progetto di Legge Regionale in materia di relazioni tra la Regione Calabria, i calabresi nel mondo e le loro comunità. A seguire, Gina Aquino, dirigente settore Internazionalizzazione del Dipartimento Presidenza Regione Calabria, che ha presentato il Piano annuale degli interventi con la “Presentazione della proposta della Giunta Regionale: obiettivi, modalità di attuazione e piano di riparto delle risorse”.

La prima giornata dei lavori si è chiusa con la riunione della Consulta che ha valutato la proposta di Piano attuativo elaborata dalla Presidenza della Giunta Regionale per il 2018 e, a seguire, con la riunione del Direttivo.

Oggi 5 dicembre dopo una riunione organizzativa, si discute di “Spazi di azione e ruolo proattivo dei consultori ed attribuzione dei ruoli operativi per l’attuazione del piano attuativo e Sul modus operandi della Consulta” con il vicepresidente della Consulta Toni Galati. Poi, l’intervento del consigliere regionale Franco Sergio su “Il sostegno all’internazionalizzazione nell’attuazione delle politiche comunitarie di competenza della Regione Calabria” e, a seguire, Tommaso Calabrò, dirigente del Settore Programmazione Nazionale e Comunitaria della Regione Calabria, illustra  “Le azioni di supporto all’internazionalizzazione previste nel POR 2014-2020”.

“Nuove forme di migrazione e mobilità internazionale dei calabresi, I flussi migratori dei calabresi all’ estero: dati statistici e nuovi profili dei migranti” , è il tema dell’intervento del prof. Carlo De Rose, del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università della Calabria, mentre Pantaleone Sergi, del Centro Ricerche sulle Migrazioni relaziona sul tema: “Tra vecchie e nuove migrazioni”. Infine, “La lingua, veicolo di identità di una comunità” a cura del prof. Luciano Romito, del Dipartimento di Lingue e Scienze dell’Educazione dell’ Università della Calabria, e a seguire il resoconto di un’esperienza di formazione sulla lingua italiana e la cultura della Calabria da parte di alcuni stagisti dell’Università per stranieri di Reggio Calabria e dell’Università della Calabria.

Domani 6 dicembre, giornata conclusiva dei lavori, si inizierà alle ore 9.30 con “La promozione dei prodotti e del territorio: una sfida aperta per la Calabria, Indirizzi strategici e azioni di promozione dell’ export. Le iniziative regionali in corso” a cura di Gina Aquino, Dirigente del Settore Internazionalizzazione della Regione Calabria Toccherà, infine, alla ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, affrontare il tema: “La promozione dell’ internazionalizzazione delle imprese italiane: le modalità operative dell’ICE” con Donatella Laricci.  Klaus Algieri, presidente della Camera di Commercio di Cosenza parlerà del “Ruolo delle Camere di Commercio nelle azioni di supporto all’ export”.  In tarda mattinata, Luigi Zumbo, dello sportello “SPRINT” della Regione Calabria, racconterà un’ esperienza da valorizzare mentre il prof. Geppino De Rose, del Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche dell’ Università della Calabria presenterà “il progetto di Cooperazione transnazionale UE-USA “Calabria Wellness Destination”.

Concluderà la sessione degli interventi Franco Rossi, assessore regionale alla Pianificazione Territoriale ed Urbanistica che parlerà sul tema: “Come fare sistema per favorire l’apertura internazionale della Calabria e come valorizzare la rete di relazioni dei calabresi nel mondo. Crowdfunding ed iniziative per la conservazione dei beni culturali, tra identità e innovazione”. Modererà il dibattito l’ing. Giovanni Soda, dirigente del Nucleo regionale di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici della Regione Calabria. Intorno alle 11.30 concluderà i lavori della Consulta il presidente della Giunta regionale Mario Oliverio.  (Inform)

 

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes