direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Puglia – Il 17 agosto la decima edizione del “Premio Terre del Negroamaro”

ENOGASTRONOMIA

A Guagnano in provincia di Lecce

 

 

BARI – Presentata alla stampa, nella sede dell’Assessorato Agricoltura della Regione Puglia, la decima edizione del ‘Premio Terre del Negroamaro’, in programma il prossimo 17 agosto, con vigilia il 16 per gli addetti ai lavori, nella piazza di Guagnano a Lecce e nei suoi vicoli, con un nuovo format e un programma ricco di appuntamenti. L’edizione 2018 del Premio, che si propone di dare risalto alle cantine del territorio che producono il Negroamaro, è organizzato dall’associazione Vinoway Italia.

“La Regione Puglia sostiene eventi importanti di valorizzazione e promozione del patrimonio enogastronomico pugliese – hanno commentato a margine l’assessore alle Risorse agroalimentari, Leonardo di Gioia, e il direttore Nardone. L’appuntamento estivo di Guagnano celebra il Negroamaro, uno dei prodotti di punta della nostra enologia, oramai conosciuto e riconosciuto in Italia e all’estero. È un prodotto emblematico della nostra terra e, in particolare, del Salento, che oggi, grazie sopratutto agli sforzi dei produttori, ha raggiunto livelli eccellenti e una versatilità straordinaria. La Puglia investe nella promozione dell’agroalimentare considerata strategia di crescita per una regione ricca come la nostra: l’evento Terre del Negramaro, come tante altre importanti manifestazioni, consentono di far conoscere il sistema produttivo locale, i suggestivi borghi rurali e cittadini, attraverso formule vincenti che attirano anche migliaia di turisti”.

Obiettivo principale della manifestazione è valorizzare il vitigno storico dell’areale dove sorge Guagnano, dunque, e i produttori impegnati in un percorso virtuoso che ha saputo affermare il Negroamaro in tutto il mondo. Quest’anno si è deciso di premiare personalità di prestigio del panorama enologico nazionale, come il presidente Mondiale degli Enologi Riccardo Cotarella e i giornalisti Marcello Masi e Rocco Tolfa, ideatori e conduttori del programma di Rai due “I signori del vino”.

“Ci sarà più spazio al vino, in questa decima edizione –  ha sottolineato Davide Gangi – ma anche alla gastronomia locale, dedicando alla ristorazione e alle aziende olearie un’importanza che darà loro più visibilità e autonomia di azione. Ho pensato altresì di dare spazio agli appassionati e agli addetti ai lavori ideando delle aree esclusive a loro destinate, senza assolutamente trascurare anche chi per la prima volta si affaccia a questo ambiente e voglia trascorrere una bella serata agostana nella nostra meravigliosa terra”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform