direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legge che proroga al 17 aprile 2015 la data delle elezioni dei Comites

ITALIANI ALL’ESTERO

 

Nel decreto non si fa riferimento a una possibile riapertura dei termini per la presentazione delle liste elettorali

 

ROMA – E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 268 del 18.11.2014 il decreto legge del 18 novembre 2014 n.168 che proroga al 17 aprile 2015 la data delle elezioni dei Comites e quindi fa slittare il termine per la presentazione della domanda di iscrizione dei connazionali all’estero nell’elenco elettorale al 18 marzo 2015. Si prevede inoltre che le  somme non impegnate  entro  il  31  dicembre  2014  possano essere utilizzate nell’esercizio finanziario 2015. Nel decreto legge non si fa alcun riferimento ad una possibile riapertura dei termini per la presentazione delle liste elettorali.

Riportiamo di seguito il testo integrale del decreto legge

DECRETO-LEGGE 18 novembre 2014, n. 168

Proroga di termini previsti da disposizioni  legislative  concernenti il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero e  gli  adempimenti relativi alle armi per uso scenico, nonché ad  altre  armi  ad  aria compressa  o  gas  compresso  destinate  all’attività  amatoriale  e agonistica.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;

Ritenuta la necessità di garantire la  più  ampia  partecipazione alle votazioni da parte  dei  cittadini  residenti  all’estero  e  di accordare  un  termine  più  ampio  per  esprimere  la  volontà  di partecipare al voto secondo la disciplina recentemente introdotta;

Ritenuta  la  straordinaria  necessità  ed  urgenza  di   rinviare ulteriormente le votazioni per il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero;

Ritenuta  altresì  la  straordinaria  necessità  ed  urgenza   di rinviare il termine concernente la sottoposizione a  verifica  presso il Banco nazionale di prova delle armi  da  fuoco  per  uso  scenico, nonché di altre armi ad aria compressa  o  gas  compresso  destinate all’attività  amatoriale  e  allo  specifico  impiego  in  attività sportive, in considerazione delle difficoltà  operative  rilevate  e dell’esigenza  di  consentire  la  prosecuzione  dell’attività   dei settori interessati;

Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri,  adottata  nella riunione del 10 novembre 2014;

Sulla proposta del  Presidente  del  Consiglio  dei  ministri,  del Ministro degli affari esteri e della  cooperazione  internazionale  e del Ministro dell’interno;

Emana il seguente decreto-legge:

Art. 1 – Rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero

1.  Le  votazioni  per  il  rinnovo  dei  Comitati  degli  italiani all’estero di cui alla legge 23 ottobre 2003, n. 286,  sono  rinviate al 17 aprile 2015. Il termine per la presentazione della  domanda  di iscrizione all’elenco elettorale di cui all’articolo 1, comma  2-bis, del  decreto-legge  30  maggio   2012,   n.   67,   convertito,   con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2012, n. 118, è prorogato al 18marzo 2015. All’attuazione del presente comma  si  provvede  con  gli stanziamenti  disponibili  a  legislazione  vigente.  Le  somme   non impegnate  entro  il  31  dicembre  2014  possono  essere   impegnate nell’esercizio finanziario 2015.

2. Alla compensazione degli effetti finanziari sui saldi di finanza pubblica di cui al comma 1, ultimo periodo, pari a 1.103.191  milioni di euro per l’anno 2015, si provvede mediante corrispondente utilizzo del Fondo di cui all’articolo 6, comma 2, del decreto-legge 7 ottobre 2008, n. 154, convertito, con modificazioni, dalla legge  4  dicembre 2008, n. 189, e successive modificazioni.

Art. 2 –  Adempimenti relativi alle armi ad uso scenico, nonché alle  armi  ad aria compressa o gas  compresso  destinate  al  lancio  di  capsule sferiche marcatrici

1. All’articolo 6, comma 1, del decreto  legislativo  29  settembre 2013, n. 121, le parole: «Entro un anno  dalla  data  di  entrata  in vigore  del  presente  decreto»  sono  sostituite   dalle   seguenti:

«Entro il 31 dicembre 2015».

Art. 3 – Entrata in vigore

1. Il presente decreto entra  in  vigore  il  giorno  successivo  a quello  della  sua  pubblicazione  nella  Gazzetta  Ufficiale   della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella  Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della  Repubblica italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Inform

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes