direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Prosegue alla Commissione Esteri l’esame del Ddl di ratifica di varie intese bilaterali fra Italia e Emirati Arabi, Malta, Montenegro, Senegal, Repubblica Slovacca e Slovenia

CAMERA DEI DEPUTATI

Gli accordi di cooperazione riguardano materie culturali, scientifiche, tecnologiche  e dell’istruzione. Stralciato dalla Commissione l’accordo con la Repubblica Ceca in quanto già ratificato da un altro provvedimento

 

ROMA – Alla Commissione Esteri della Camera dei Deputati prosegue l’esame del disegno di legge per la ratifica vari accordi bilaterali di cooperazione in materia culturale, scientifica, tecnologica e dell’istruzione (vedi Inform http://comunicazioneinform.it/alla-commissione-esteri-lesame-di-alcuni-accordi-bilaterali-di-cooperazione-in-materia-culturale-scientifica-tecnologica-e-dellistruzione/). Il disegno di legge si occupa in particolare dell’Accordo con gli Emirati Arabi Uniti, fatto a Dubai il 20 novembre 2012; di quello con Malta, fatto a Roma il 19 dicembre 2007; con il Montenegro, fatto a Podgorica il 26 settembre 2013; con il Senegal, fatto a Roma il 17 febbraio 2015; con  la Repubblica slovacca, fatto a Bratislava il 3 luglio 2015; con la Slovenia, fatto a Roma l’8 marzo 2000. Stralciato invece dalla Commissione l’accordo con la Repubblica Ceca in quanto già ratificato.  Durante la seduta il relatore Marco Fedi (Pd), eletto ripartizione Africa, Asia, Oceania e Antartide, ha infatti illustrato due emendamenti. Il primo dei quali si prefigge di eliminare in tutte le sue parti del disegno di legge di ratifica l’accordo tra Italia e Repubblica Ceca “Questo emendamento – ha spiegato Fedi –  si rende necessario a seguito dell’approvazione della legge 1o dicembre 2016, n. 241, che si deve all’iniziativa del collega Di Stefano e che ha ratificato e reso esecutivo l’Accordo tra l’Italia e la Repubblica Ceca sulla cooperazione in materia di cultura, istruzione, scienza e tecnologia, fatto a Praga l’8 febbraio 2011”. Per quanto concerne il secondo emendamento Fedi ha precisato come questa modifica sia stata necessaria  “anche a seguito dell’entrata in vigore della legge 4 agosto 2016, n. 163, che modifica la legge di contabilità e finanza pubblica 13 dicembre 2009, n. 196, e dall’entrata in vigore della legge 11 dicembre 2016, n. 232, recante il bilancio di previsione dello Stato per l’anno 2017”. Segnalata in proposito da Fedi anche la presentazione da parte del Governo di una relazione tecnica aggiornata. Dopo il parere favorevole espresso sugli emendamenti del relatore dal sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova, il deputato Manlio Di Stefano (M5S) ha espresso il suo apprezzamento per il risultato conseguito ai fini della ratifica dell’Accordo tra Italia e Repubblica Ceca ed ha ricorda come grazie al dialogo e alla collaborazione si arrivi sempre a un risultato positivo. La Commissione ha poi approvato i due emendamenti. Il nuovo testo sarà inviato alle Commissioni competenti per l’espressione dei singoli pareri. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform