direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Primo sì dell’Aula del Senato alla riduzione del numero dei parlamentari, compresi gli eletti all’estero

RIFORME COSTITUZIONALI

 

Il testo passa adesso all’esame della Camera dei deputati

ROMA – Con 185 voti favorevoli, 54 contrari e 4 astensioni, l’Assemblea del Senato ha oggi approvato, in prima deliberazione, il disegno di legge costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari, nel testo proposto dalla Commissione Affari costituzionali.  Nel provvedimento è previsto che il numero dei deputati passi da 630 a 400 e quello dei senatori da 315 a 200. E’ prevista anche la riduzione degli eletti della circoscrizione Estero, da 6 a 4 per il senato, e da 12 a 8 per la Camera dei Deputati.

Inoltre si prevede che nessuna Regione o Provincia autonoma possa avere meno di tre senatori (resta la previsione di due per il Molise e uno per la Valle d’Aosta) e che il numero dei senatori a vita nominati dal presidente della Repubblica non possa essere superiore a cinque. Oltre al M5s e alla Lega, hanno votato a favore  Forza Italia e Fratelli d’Italia. Contro hanno votato il Partito Democratico, Liberi e Uguali e il gruppo delle Autonomie. Respinto l’emendamento,  sostenuto da Pd, Forza Italia e da Fratelli d’Italia, volto a ripristinare il numero attuale degli eletti all’estero. Il testo passa adesso all’esame della Camera dei deputati. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes