direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Primavera Salentina”, una mostra e un movimento culturale per un nuovo umanesimo

EVENTI

Un nuovo Rinascimento per il Salento, terra meravigliosa, grazie all’Arte e alla Letteratura

LECCE – L’Associazione Culturale Internazionale Verbumlandiart e l’Associazione Culturale La Scagnozza, con la Mostra d’Arte del 10 giugno all’Oasi Tabor, inaugurano la costituzione del movimento Primavera Salentina che non è solo il titolo per una mostra, ma una esortazione di risveglio dell’arte che proprio da questa terra, prende ispirazione e colori. E’ anche un auspicio di rinascita, un nuovo Rinascimento nel nome della bellezza perché bisogna tornare all’esperienza umana, ai sentimenti, alla vita, l’Arte e la Letteratura non devono degenerare nel consumismo culturale.

L’idea è nata dall’incontro di Regina Resta, presidente di Verbumlandiart, con il maestro d’arte Arnaldo Stifani, scultore salentino e pittore naif, presidente dell’associazione La Scagnozza. Liberandoci dai banali interessi materiali possiamo capire come l’arte e la letteratura non siano un’arma, né uno strumento, né tantomeno una merce. Bisogna ritornare al loro scopo originario, a osservare l’umanità, alla natura umana e ai sentimenti umani, tornare alla ricerca del bello. E tutto ciò non è affatto un’illusione. Solo con una piena consapevolezza, artisti e scrittori possono riuscire a padroneggiare la creazione.

Dalla letteratura all’arte pittorica, fino alla musica troviamo moltissimi riferimenti a questo periodo dell’anno. Nell’arte pittorica è impossibile non pensare immediatamente alla “Primavera” di Botticelli, in cui gli elementi naturali così precisi (sono state individuate 27 varietà di piante) si mescolano alle presenze divine dei protagonisti, ma nei secoli successivi ci è stato donato molto altro. Gli impressionisti, cultori della pittura en plein air, hanno descritto la primavera da qualsiasi punto di vista, mostrando non solo l’aspetto paesaggistico, ma anche come la società contemporanea vivesse queste belle giornate.

In primavera, le zone salentine, ricche di storia e di bellezze artistiche, sono avvolte da atmosfere rilassanti e colorate. La primavera è anche il periodo dove vivere le tradizioni e assaporare i piatti tipici in occasione di storiche sagre, è la stagione ideale per lasciarsi affascinare dalle campagne del Salento, dove riscoprire non solo una natura incontaminata, ma anche l’arte rupestre e contadina. La campagna salentina si alterna tra prati, uliveti e ampie distese di vigneti: è il risveglio della natura, ma soprattutto dei cuori e delle menti. (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes