direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Presentato il volume di Paolo Iafrate, La normativa sugli immigrati e sui rifugiati in Italia

IMMIGRAZIONE

Incontro al Cnel su immigrazione e normativa

 

 

ROMA – Presentato oggi al Cnel il volume di Paolo Iafrate, un giovane docente dell’Università degli Studi di Tor Vergata, dal titolo “La normativa sugli immigrati in Italia: tra formalità e operatività”. Il testo appare come numero monografico della rivista “Affari Sociali Internazionali” pubblicata da Idos, che ha organizzato l’evento di presentazione insieme al Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro e al Centro Ricerche Economiche e Giuridiche dell’Università di Tor Vergata.

La pubblicazione si propone come un compendio normativo che possa utilmente andare in mano a chi opera nel settore e, più in generale, a tutte le persone interessate al fenomeno migratorio. A tal fine l’Autore ha unito l’impegno dispiegato come docente di diritto alle esperienze maturate come avvocato e come collaboratore di diversi organismi del mondo sociale.

Secondo il Presidente del Cnel Tiziano Treu “La normativa sugli stranieri viene presentata nel suo insieme e in maniera abbastanza sintetica così che il lettore possa più agevolmente rendersi conto dei suoi capisaldi, venire a conoscenza dei collegamenti che intercorrono, vederne in sintesi l’evoluzione, soffermarsi sui rimandi ritenuti più interessanti per poi passare, all’occorrenza, agli approfondimenti di aspetti particolari”.

Le caratteristiche dell’opera sono la sinteticità, la semplicità del linguaggio e la chiarezza ed è ampio il ricorso agli orientamenti della giurisprudenza, nazionale ed europea.

La prima parte, squisitamente giuridica, si sofferma sui principali aspetti della normativa, ripartendo i capitoli in numerosi paragrafi al fine di facilitare la consultazione. I titoli: condizioni e procedure per l’ingresso e il soggiorno sia degli immigrati che dei richiedenti asilo, inserimento nel mercato di lavoro, disposizioni anagrafiche, soggiorni per studio, aspetti restrittivi (respingimento, trattenimento, espulsione).

La seconda si propone di mostrare come il diritto sia integrato nella vita sociale ed entra nel merito dell’evoluzione storica intervenuta e dei più rilevanti problemi sul tappeto: dall’irregolarità alla cittadinanza, dal diritto islamico, ai matrimoni misti o a distanza, dal pluralismo religioso agli aspetti penali.

Se da una parte si sottolinea in maniera ricorrente che gli stranieri hanno un’incidenza elevata su diversi crimini, dall’altra parte, proprio sulle denunce contro gli immigrati Iafrate, che da vari anni è coautore dello specifico capitolo del Dossier Statistico Immigrazione, non ha paura di andare controcorrente, rispondendo a questioni scottanti sulla base di una conoscenza suffragata dai dati: è proprio vero che storicamente l’andamento della criminalità sia più negativa per gli  stranieri rispetto agli italiani? È proprio vero che gli stranieri in Italia abbiano un più elevato tasso di criminalità? È proprio vero che vengono accreditate tesi basate su un’analisi imparziale?

Lungi dall’essere un libro polemico, su tutto prevale l’aspirazione alla legalità e l’impegno per tutelare in maniera adeguata i diritti degli immigrati. (Inform)

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes