direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Presentate a Roma le Anticipazioni al Rapporto SVIMEZ 2018

SOCIETA’

Nell’indagine si approfondisce la crescita economica delle regioni meridionali, l’ampliamento del disagio sociale e il divario nei servizi pubblici

 

ROMA – La crescita dell’economia meridionale nel triennio 2015-2017 ha solo parzialmente recuperato il patrimonio economico e anche sociale disperso dalla crisi nel Sud. Ripresa trainata dagli investimenti privati, manca il contributo della spesa pubblica. Forte disomogeneità tra le regioni del Mezzogiorno: nel 2017, Calabria, Sardegna e Campania registrano il più alto tasso di sviluppo. Più occupazione ma debole e precaria. Questi sono alcuni fra i principali contenuti delle Anticipazioni al Rapporto 2018 elaborato dalla SVIMEZ (Associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno), presentato oggi a Roma presso la sede di via di Porta Pinciana. Hanno partecipato all’incontro, oltre al  Ministro per il Sud Barbara Lezzi,  il Presidente della SVIMEZ Adriano Giannola, il Direttore della SVIMEZ Luca Bianchi e il Vice Direttore della SVIMEZ Giuseppe Provenzano.

Nel Rapporto 2018 1018 si parla inoltre dell’ampliamento del disagio sociale, tra famiglie in povertà assoluta e lavoratori poveri;  del nuovo dualismo demografico: meno giovani, meno Sud; della limitazione dei diritti di cittadinanza; del divario nei servizi pubblici. Nel corso delle Anticipazioni sono inoltre state presentate le stime sul PIL delle Regioni italiane nel 2017 e le previsioni Nord-Sud 2018 e 2019 sui principali indicatori economici, nonché i dati sulle recenti trasformazioni della società meridionale, in particolare per quel che riguarda i diritti di cittadinanza. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform/a> | Designed by ComunicazioneInform