direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Presentata da Francesca La Marca (Pd) una mozione sul contributo degli italiani all’estero alla ripresa e allo sviluppo del Mezzogiorno

CAMERA DEI DEPUTATI

Firmata anche da Stefania Pezzopane (Pd) e sottoscritta da 90 colleghi di diversi gruppi parlamentari

 

ROMA – Una mozione “sul contributo che gli emigrati italiani e meridionali possono dare alla ripresa del Sud, soprattutto delle aree interne, le più deprivate”, è stata presentata alla Camera dei deputati dall’on. Francesca La Marca (Pd) , eletta nella circoscrizione Estero-ripartizione Nord e Centro America. La mozione, firmata anche dall’on. Stefania Pezzopane (Pd), è stata sottoscritta da altri novanta colleghi di diversi gruppi parlamentari e dovrà essere calendarizzata e discussa in Aula nelle prossime settimane, fa sapere La Marca.

La deputata eletta dagli italiani all’estero motiva la decisione di presentare la mozione . “Il Mezzogiorno d’Italia ha dato al mondo milioni di emigrati, in ogni continente, e ancora oggi partono da questa terra centinaia di migliaia di persone in cerca di lavoro, diritti, opportunità di realizzazione professionale e umana. Nello stesso tempo, è la parte della società italiana che ha subito più acutamente le conseguenze della crisi degli ultimi anni e rischia di pagare il prezzo più alto della stagnazione che si profila a livello nazionale e internazionale. Lo dicono le differenze di produttività, di reddito, di livelli di qualità dei servizi, a partire dalla sanità. La caduta demografica, poi, dovuta alla diminuzione delle nascite e alla ripresa dell’emigrazione, rappresenta un fattore di indebolimento e regressione che rischia di svuotare le regioni meridionali. Eppure questa terra possiede risorse straordinarie – umane, ambientali, produttive, storiche, culturali, turistiche, alimentari – che potrebbero essere la base di un serio rilancio e di un nuovo tipo di sviluppo, purché sospinto da forze economiche adeguate e fecondato da convinzione, progettualità e determinazione. A fronte di questa preoccupante situazione, spesso si dimentica che l’Italia, al di fuori dei suoi confini, ha un retroterra di straordinario valore, milioni di persone che fanno parte ormai delle classi dirigenti di tanti Paesi e che hanno un ruolo di protagonisti in tanti settori vitali”.

Queste le ragioni della  mozione. L’on. La Marca auspica ora  che “lo spirito di responsabilità e di solidarietà verso queste aree del Paese prevalga, unitariamente, sullo spirito di appartenenza e di parte”. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes