direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Parlamentari Pd della circoscrizione Estero: Primarie all’estero, un atto di fiducia nell’Italia democratica”

PARTITI

ROMA  – “La grande partecipazione popolare alle primarie del Partito Democratico, che hanno dato a Nicola Zingaretti un forte mandato di guida del partito e di ricostruzione e rinnovamento del centrosinistra, ha avuto una sua significativa proiezione anche all’estero. Oltre diecimila persone – evidenziano i parlamentari Pd della circoscrizione Estero Garavini, Giacobbe, Carè, La Marca, Schirò e  Ungaro – hanno affrontato il disagio di non semplici spostamenti per recarsi a votare nei seggi e lo hanno fatto in tutti i continenti, nelle realtà di tradizionale insediamento emigratorio come in quelle divenute mete di nuova e qualificata mobilità”.

“Mai il dato politico più importante va sicuramente al di là della scelta tra i candidati”, osservano i parlamentari sottolineando come “migliaia di persone abbiano sentito di riaffermare un legame di fiducia con l’Italia attraverso il metodo della democrazia e la disponibilità a perseguire il superamento di questo presente” . Dunque le primarie del Pd all’estero, “non sono solo un passaggio interno di partito o un promettente segnale di rilancio di un centrosinistra rinnovato e competitivo, ma un atto di fiducia e di responsabilità verso il Paese”.

  I parlamentari del Pd estero sottolineano anche che “da quando gli italiani all’estero possono partecipare direttamente alla vita politica e civile del Paese, il centrosinistra e il Partito Democratico sono stati sempre i riferimenti prevalenti, perché più degli altri incarnano l’immagine di un’Italia democratica, aperta, credibile, riformatrice che può avere credito e rispetto nel concerto internazionale. La partecipazione di questo giorni, dunque, ha per noi questo più profondo significato che, ne siamo certi, il nuovo gruppo dirigente del Pd e l’intero partito sapranno riconoscere e valorizzare” , concludono Garavini, Giacobbe, Carè, La Marca, Schirò e  Ungaro. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes