direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Osservazioni favorevoli della Commissione Esteri allo schema di decreto di ripartizione del Fondo per il rilancio degli investimenti

SENATO DELLA REPUBBLICA

 

Il sottosegretario agli esteri Manlio Di Stefano spiega che i 120 milioni di euro destinati al Maeci verranno utilizzati in maniera prioritaria per l’acquisto di immobili da adibire a sede di ambasciate e consolati, per la digitalizzazione degli archivi consolari, la partecipazione ad Expo Dubai 2020 e la ristrutturazione della nuova sede dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo

 

ROMA – La Commissione Esteri del Senato ha esaminato ed espresso le sue osservazioni favorevoli sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei ministri recante la ripartizione delle risorse del Fondo per il rilancio degli investimenti delle amministrazioni centrali dello Stato e lo sviluppo del Paese.

Nelle osservazioni approvate, la Commissione prende atto delle risorse destinate al Ministero degli Affari esteri e delle modalità individuate per la loro destinazione, esprimendo un giudizio favorevole.

Ad illustrare lo schema di decreto è stato Primo Di Nicola, che ha ricordato come la dotazione complessiva del Fondo, istituito dalla legge di bilancio per il 2019, ammonti a 43,6 miliardi di euro per il periodo 2019-2033. Lo schema riguarda in particolare la ripartizione di 42,7 miliardi, cifra al netto di una quota di 0,9 milioni, destinata – spiega il relatore – al prolungamento della linea metropolitana 5 (M5) da Milano fino al comune di Monza.

Le risorse destinate al Maeci sono complessivamente 120 milioni di euro, di cui 29 milioni per il 2019, 21 milioni per il 2020, 20 milioni per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023, e 10 milioni per il 2024. Di Nicola segnala anche come ai fini della valutazione dello stato di avanzamento dei programmi finanziati e delle principali criticità riscontrate nell’attuazione degli interventi, il Maeci – così come gli altri Ministeri destinatari degli stanziamenti – debba inviare entro il 15 settembre di ogni anno un’apposita relazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministero dell’Economia e delle finanze e alle Camere. In particolare, egli rileva l’opportunità che il Parlamento e la Commissione Esteri possa conoscere, per la relativa sfera di competenza, le specifiche destinazioni di tali risorse.

A tal proposito, interviene il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano, che precisa come sarà data priorità all’acquisto di immobili da adibire a sede di ambasciate e consolati, alla digitalizzazione degli archivi consolari, alla partecipazione ad Expo Dubai 2020 ed alla ristrutturazione della nuova sede dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo.

Sulla base degli interventi, la Commissione approva dunque le osservazioni favorevoli. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes