direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Oltre duemila persone a Parigi per la Festa della Repubblica

CELEBRAZIONI

Il 3 giugno presso la Residenza dell’Ambasciata d’Italia

Ambasciatrice Teresa Castaldo: la visita in Francia del Presidente della Repubblica per i 500 anni della morte di Leonardo ha rafforzato l’amicizia tra i nostri due Paesi

PARIGI – Oltre duemila persone hanno partecipato alla celebrazione della Festa della Repubblica, svoltasi lo scorso 3 giugno presso la Residenza dell’Ambasciata d’Italia a Parigi.

In occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, la festa è stata l’occasione di un viaggio ideale in Italia tra scienza, musica, arte ed enogastronomia nello spirito di una “Renaissance eternelle”, come recitava il motto scelto per l’evento.

Vi hanno preso parte numerosi esponenti del mondo politico francese, funzionari delle principali amministrazioni, rappresentanti del mondo economico, scientifico e della cultura, nonché della comunità italiana residente in Francia. Presenti, tra gli altri, il Presidente di ENIT Palmucci, il Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri Maurice Gourdault Montagne, il Presidente della Commissione Affari Esteri e Difesa del Senato francese Christian Cambon, il Presidente del Gruppo di Amicizia italo-francese all’Assemblee Nationale Christophe Di Pompeo.

Sono intervenuti anche esponenti di spicco del mondo del cinema (Monica Bellucci e Caterina Murino) e del mondo sportivo (Nicola Pietrangeli).

Nel suo intervento l’Ambasciatrice Teresa Castaldo ha ricordato il significato storico del referendum del 2 giugno 1946 ed il valore delle scelte strategiche compiute da tutte le forze politiche italiane, in uno spirito di solidarietà e riconciliazione nazionale, all’indomani della dolorosa vicenda della guerra. Nel ricordare la partecipazione registratasi alle elezioni europee dello scorso 26 maggio in tutti i paesi dell’Unione, l’Ambasciatrice ha quindi osservato come esse si siano rivelate un grande esercizio di democrazia che ha fatto emergere il diffuso bisogno di una maggiore vicinanza dell’Europa ai suoi cittadini.

Sul piano bilaterale, l’Ambasciatrice Castaldo ha rievocato la visita in Francia, lo scorso 2 maggio, del Presidente della Repubblica Mattarella per le celebrazioni dei 500 anni della morte di Leonardo, che ha confermato, rafforzandola, l’amicizia tra Italia e Francia. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes