direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Oggi all’Università delle Arti di Tirana lo spettacolo “Del celeste confine” per la regia e la coreografia di Simona Perrella

APPUNTAMENTI

Coinvolti gli studenti del primo anno dell’Università delle Arti. Lo spettacolo ispirato a “L’Infinito” di Giacomo Leopardi

TIRANA – In scena oggi alle ore 19 presso la Sala grande dell’Università delle Arti di Tirana lo spettacolo “Del celeste confine” di Simona Perrella dedicato ai 200 anni de “L’Infinito” di Giacomo Leopardi. Saranno coinvolti gli studenti del primo anno dell’Università delle Arti di Tirana, che stanno partecipando ad una settimana di pratica di studio e creazione coreografica curata dalla danzatrice, coreografa e performer italiana.

Il titolo dello spettacolo riprende una delle prime stesure del ‘L’Infinito’, dove tra le prime righe Leopardi scrive che la siepe impedisce di guardare aldilà “del celeste confine”, poi diventato “l’ultimo orizzonte” nella versione finale.

Il celeste confine è proprio lo scorcio, la misura, l’incontro e la fusione tra finito ed infinito, temi chiave del Canto leopardiano, perché ciò che il poeta non vede ed immagina è frutto della relazione tra l’invisibile del paesaggio esterno a sé e l’invisibile del paesaggio interno a sé, che il desiderio rende visibile o almeno umbratile, intravisibile.

Lo spettacolo, per la regia e coreografia di Simona Perrella, danzatrice, coreografa e performer, coinvolge gli studenti su musiche di Tim Hecker, Frédéric Chopin, Gaetano Braga. Videoproiezioni e fotografie sono di Simona Perrella (dal progetto “Anatomie in volo”). L’iniziativa è organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Tirana. L’ingresso è libero. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes