direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Norvegia, “Scarpa 95”: mostra a Steinberg dell’artista italo-norvegese Gino Scarpa

ITALIANI ALL’ESTERO

Fino al 30 giugno alla Galleria Gulden Kunstverk. con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura di Oslo

 

 

OSLO – “Amo la donna e amo la vita. Cerco sempre la bellezza e credo che io lo trovi sempre, perché faccio sempre quello che mi piace….e cerco di farlo nel modo migliore.  E’ un’onore per me far parte del mondo artistico norvegese e sono felice di vivere in questo paese che mi ha dato davvero tanto”. Parole queste dell’artista italo-norvegese Gino Scarpa che ora compie 95 anni. Per l’occasione, una sua mostra fino al 30 giugno è allestita alla galleria d’arte Gulden Kunstverk di Steinberg (Guldenveien 11). La mostra,inaugurata il 6 giugno scorso alla presenza dell’artista,  è organizzata con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura di Oslo.

Gino Scarpa è nato a Venezia nel 1924, dove è cresciuto. Ha studiato architettura a Venezia e incisioni a Malmö. Ha lavorato diversi anni come guida alpina nelle Dolomiti, fino a quando si è trasferito a Copenaghen nel 1958, dove si è affermato come artista a tempo pieno. Trasferitosi a Oslo nel 1970, è divenuto cittadino norvegese nel 1978.

Conosciuto in molti paesi e avendo partecipato ad una lunga serie di mostre, Scarpa è rappresentato in vari musei e gallerie in tutto il mondo, tra cui Museim of Modern Art di New York, la Galleria d’Uffizi di Firenze, nonché nel Museo Nazionale norvegese con il dipinto Daggry del 1978, con le sculture Signum (1972) e Bølge (1973) e con alcune stampe.L’artista usa come modella principalmente la “donna amata”. Egli ha ricevuto molti premi ed è stato rappresentato alla Biennale di Venezia ben due volte. Le sue figure fluttuanti sembrano orgogliose e senza ritegno, impertinenti e sincere ma nel contempo sagge e miti. Il rinomato gallerista Lars Brandstrup riassunse una volta la vita dell’artista come segue: “Se Gino Scarpa fu ‘un uccello straniero’ quando arrivò in Norvegia negli anni ’60, oggi è diventato uno dei nostri. E’ un campione veneziano che ha portato barlumi della cultura dell’arte pittorica italiana nella vita quotidiana norvegese”.(Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes