direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Non isolare le vicende degli italiani all’estero da quelle politico-istituzionali italiane

PARTITI

Emilia Sina (Pd Zurigo) al Congresso del Pd in Svizzera

Dare valore a meritocrazia e competenza rispetto alle appartenenze a centrali sindacali o di altro genere

LOSANNA – “Noi italiani residenti all’ estero non dobbiamo lasciarci prendere dalla tentazione di isolare le nostre vicende da quelle politico-istituzionali italiane anche per quello che riguarda la rappresentanza parlamentare”. Lo ha detto Emilia Sina, presidente del Circolo Pd di Zurigo, nel corso del recente Congresso del Partito democratico in Svizzera.

“Tanto per essere chiari – ha aggiunto Sina – se verranno dimezzati i parlamentari italiani non deve essere vissuta come un trauma anche la diminuzione di coloro che verranno eletti all’estero, in quanto potremo lavorare a favore di una rappresentanza più estesa delle nostre comunità rilanciando una riforma che rafforzi i Comites, le Scuole e gli Istituti di Cultura all’estero e i rapporti con le Regioni avendo un numero di espatri dall’Italia che ha raggiunto livelli pari a quelli dell’ emigrazione storica degli anni ’50 del secolo scorso. Infine non possiamo lamentarci se la Svizzera ha assunto misure protezionistiche e limitanti l’ immigrazione se non si sviluppa un nuovo rapporto con la nuova generazione politica di coloro che con la doppia cittadinanza ricoprono ruoli nei partiti progressisti svizzeri o nei Consigli cantonali, raccordando la loro attività con il Pd italiano e lombardo. E’ mancata incisività e coordinamento e sopratutto il coinvolgimento della intera collettività italiana in Svizzera. . Vorrei sentire cosa si intende fare d’ora in avanti con trasparenza anche per riformare un partito che dovrà basarsi sempre più’ sulla figura del cittadino elettore oltre che dell’iscritto per colmare quel vuoto di democrazia partecipativa che si apre ogni volta che finiscono le primarie”.

Concludendo la Sina, che è stata candidata del Pd per la circoscrizione Estero alle ultime elezioni politiche, ha affermato che occorre dar valore a meritocrazia e competenza rispetto alle appartenenze a centrali sindacali o di altro genere, aprendo ai giovani non solo per età ma anche per talento affinché la rigenerazione della classe politica italiana si completi anche all’estero. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes