direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Natale, “Accendiamo le feste” a Genova e in Liguria

EVENTI

A Genova il tunnel di luce più lungo d’Europa . Il 7 dicembre inaugurazione dell’installazione “Natale tra memoria e speranza: un albero per Genova. 43 artisti reinterpretano lo spirito della Natività” a cura della Fondazione Mario Novaro. Nella Sala della Trasparenza di Regione Liguria un albero di Natale fatto con i materiali di recupero del Polcevera e 43 rami per non dimenticare le vittime del ponte. Su ogni ramo sarà presente un’opera d’arte che verrà poi messa all’asta per beneficenza

GENOVA – Genova e la Liguria si accendono per le feste natalizie.Quest’anno sarà il linguaggio della luce a caratterizzare il Natale genovese, unendo le due parti della città che sono state separate dal crollo di Ponte Morandi: numerose le iniziative per le festività con “Accendiamo le feste”, un fitto calendario di eventi che coprirà l’intero mese di dicembre e che si concluderà con uno spettacolare Capodanno.

Tra gli eventi, i tradizionali fuochi d’artificio in Piazza De Ferrari a Genova in occasione della “prima” dell’Aida al Teatro Carlo Felice, domenica 2 dicembre, per passare alle accensioni degli alberi – prima nel Tigullio martoriato dalla mareggiata, poi a Genova.

Grande attesa per il “Tunnel di luce” più lungo d’Europa: un’esperienza immersiva di 60 metri che accompagnerà alla metropolitana, dove si potrà raggiungere la stazione di Brin e continuare il percorso nel secondo tunnel, con la conclusione davanti all’albero di Natale di Certosa.A inaugurarlo con un grande evento saranno il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci.

Si segnala che il 7 dicembre sarà inaugurata l’installazione “Natale tra memoria e speranza: un albero per Genova. 43 artisti reinterpretano lo spirito della Natività” a cura della Fondazione Mario Novaro. Nella Sala della Trasparenza di Regione Liguria un albero di Natale fatto con i materiali di recupero del Polcevera e 43 rami per non dimenticare le vittime del ponte. Su ogni ramo sarà presente un’opera d’arte che verrà poi messa all’asta per beneficenza

Il 22 dicembre (come ogni anno l’ultimo sabato prima di Natale) si svolgerà il Confeugo, la tradizionale cerimonia che rievoca l’omaggio dell’Abate del Popolo al Doge con l’accensione del gran ceppo di alloro e affascinanti coreografie in costume.(Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes