direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Migranti, rom e detenuti: una “Agenda dei diritti umani in Europa” per i candidati italiani al Parlamento Ue

ASSOCIAZIONI

Campagna “per i diritti, contro la xenofobia”, promossa da Antigone, Lunaria e 21 luglio. In collaborazione con Asgi

 

ROMA – “Per fare in modo che il tema della garanzia dei diritti umani dei migranti, dei rom e dei detenuti sia presente nella campagna elettorale” , le associazioni ‘Antigone’, ‘Lunaria’ e ‘21 luglio’ hanno presentato oggi un’Agenda dei diritti umani in Europa, un “vademecum” rivolto ai candidati italiani alle elezioni del Parlamento europeo. L’Agenda è solo la prima tappa della Campagna “Per i diritti, contro la xenofobia” promossa dalle tre associazioni e in collaborazione con Asgi (Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione) “per portare le istanze di migranti, detenuti e rom e la lotta alla discriminazione e alla xenofobia al centro del dibattito per le elezioni europee 2014”.

Per assicurare una “maggiore garanzia” dei diritti dei migranti in Europa le associazioni chiedono ai candidati di “impegnarsi per assicurare il diritto di arrivare e di chiedere asilo, la chiusura dei centri di detenzione, il riconoscimento del diritto di voto amministrativo, l’armonizzazione delle legislazioni nazionali in materia di cittadinanza e il rafforzamento dell’impegno comunitario nella lotta al razzismo istituzionale”. Le associazioni chiedono,inoltre , “liberazione del territorio europeo dalla vergogna dei “campi nomadi”, blocco degli sgomberi forzati, definizione dello status giuridico dei rom inespellibili ma senza documenti, abbandono dell’uso della parola “nomade” con riferimento ai rom e rafforzamento degli strumenti esistenti per combattere i discorsi di odio sono le priorità individuate per tutelare i diritti dei rom residenti in Europa”.

Infine, “introduzione in Italia del reato di tortura, garanzia effettiva di diritti fondamentali come quelli al voto, alla salute, alla formazione professionale e promozione di riforme volte a limitare il ricorso allo strumento della custodia cautelare sono le priorità individuate per assicurare una maggiore tutela dei diritti dei detenuti”. L’Agenda dei diritti umani in Europa è disponibile online all’indirizzo http://campagnaperidiritti.eu . (Inform) 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes