direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Mci di Basilea: l’ attesa per la visita di papa Francesco

MISSIONI CATTOLICHE ITALIANE

 

 

BASILEA (Svizzera) – Saranno oltre 1000 i fedeli della Missione Cattolica di Lingua Italiana che parteciperanno alla Messa di papa Francesco con la comunità cattolica di Ginevra, nel pomeriggio di giovedì. Un momento “molto atteso” dai fedeli, dice il missionario scalabriniano p. Corrado Caroli che da dicembre guida questa comunità.

A Ginevra la presenza italiana è molto significativa: si tratta di oltre 60mila persone attive con gruppi, associazioni, etc. E la Missione Cattolica Italiana oggi è punto di riferimento per gli emigrati di “vecchia e nuova generazione”, come dice il religioso che sta avviando una serie di iniziative che vanno oltre la pastorale ordinaria: incontri di formazione, culturali e sta pensando alla realizzazione di un oratorio per i ragazzi e i giovani.

L’annuncio della visita e la conferma,  nel programma, di una celebrazione eucaristica per la comunità cattolica, rappresenta un “evento unico”: “ho riscontrato una attenzione particolare  e una voglia di partecipazione molto alta. Vivendo lontano da Roma è grande il desiderio di vedere il papa da vicino, poter avere la possibilità di ascoltare direttamente la sua voce e  forse, come qualcuno si augura, poterlo salutare personalmente”.

Alla messa anche altri italiani provenienti da diverse Missioni Cattoliche Italiane: Zurigo, Berna, etc. “Una visita certamente importante – spiega il coordinatore nazionale delle MCI in Svizzera don Carlo De Stasio – perché noi come italiani siamo molto legati alla figura del Pontefice che ha conosciuto l’emigrazione attraverso l’esperienza della sua famiglia ed è molto attento al problema migratorio”. Una visita importante anche dal punto di vista ecumenico: “in Svizzera noi viviamo – spiega il sacerdote – fianco a fianco con fedeli di varie confessioni cristiane”.

La Missione Cattolica Italiana di Ginevra ha oltre 115 anni: “una lunga storia chiamata a scrivere pagine nuove,  un invito a camminare insieme, a fare l’esperienza di una famiglia aperta all’incontro con l’altro, nella quotidianità, sul lavoro, in parrocchia, nelle tante situazioni di vita, qualunque sia la storia, l’origine, la cultura, la religione. E’ bello – si legge sul sito –  voltarsi indietro e godere compiaciuti di quanto si è fatto in oltre un secolo, ma è stimolante  sentire che siamo chiamati a guardare avanti, perché altre sfide ci attendono, sfide che esigono da noi scelte precise, che tengano conto dei problemi della nostra gente e delle indicazioni di questa Chiesa, nella quale viviamo e della quale siamo a tutti gli effetti parte integrante a pieno diritto”.

Attualmente in Svizzera vivono 600mila italiani: cinquanta sono le Missioni Cattoliche Italiane con 54 sacerdoti. (Raffaele Iaria-Migrantes online/Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes