direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Mattarella nomina Liliana Segre senatrice a vita: “Per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale”

MEMORIA DELLA SHOAH

 

 

 

ROMA – “Per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale”, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha nominato senatrice a vita Liliana Segre, testimone attiva dell’Olocausto.

Liliana Segre, nata il 10 settembre 1930  a Milano, di famiglia ebraica, fu espulsa dalla scuola a causa delle leggi razziali del 1938 e arrestata nel 1944 insieme al padre mentre cercavano riparo in Svizzera.  Il 30 gennaio 1944 fu deportata dal binario 21 della stazione di Milano Centrale al lager nazista di Auschwitz-Birkenau, dove morirono il padre e i nonni. Durante la prigionia fu impiegata nei lavori forzati nella fabbrica di munizioni “Union”.Il 27 gennaio 1945, sgomberato il lager Birkenau-Auschwitz per sfuggire all’avanzata dell’Armata Rossa, i nazisti trasferirono 56.000 prigionieri, tra cui Liliana Segre, a piedi, attraverso la Polonia, verso nord. Segre fu condotta nel campo femminile di Ravensbruck e in seguito trasferita nel sotto campo di Malchow, nel nord della Germania. Fu liberata il 1° maggio 1945.

Nel 2004 fu nominata commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana dall’allora capo dello Stato Carlo Azeglio Ciampi,

Il presidente Mattarella ha telefonato personalmente a Liliana Segre per informarla della sua nomina a senatrice a vita

Il decreto di nomina  stato controfirmato dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Il segretario generale della Presidenza della Repubblica Ugo Zampetti provvederà alla consegna al presidente del Senato della Repubblica Pietro Grasso del decreto di nomina. (Inform)

 

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes