direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Lucani nel mondo, a Buenos Aires i lavori della Commissione regionale

ITALIANI ALL’ESTERO

Riunione del Comitato esecutivo e Assemblea annuale

 

 

BUENOS AIRES – Si sono tenuti a Buenos Aires i lavori della Commissione regionale Lucani nel mondo. L’Assemblea annuale è stata preceduta il 26 febbraio dalla riunione del Comitato esecutivo della Crlm che ha avviato la discussione sui programmi annuale 2016 e triennale 2016-2018 approvati poi delegati che hanno svolto i lavori assembleari presso l’Istituto Italiano di Cultura il 27 e il 28 febbraio. Il Comitato esecutivo, presieduto da Nicola Benedetto e composto dai due vicepresidenti, Francesco Mollica e Vito Giuzio e da Vito Santarsieri (rappresentante del Sud America), Domenico Pinto (per il Nord America), Joe Di Giacomo (per l’Australia) e Antonio Zasa (rappresentante dell’Italia) ha esaminato e valutato le iniziative da mettere in campo per il 2016 e quelle per il triennio 2016-2018 condividendone lo spirito e le finalità, si sottolinea dal Consiglio o regionale della Basilicata.

Nell’aprire il 27 i lavori dell’Assemblea presso l’IIC di Buenos Aires il presidente della Commissione regionale Lucani nel Mondo Nicola Benedetto ha detto che “essere qui a undicimila chilometri dall’Italia e incontrare tanti lucani che sono giunti da diverse parti del mondo mi ha emozionato particolarmente facendo emergere più forte il senso di identità e di appartenenza alla comunità”. Dopo aver salutato e ringraziato per l’ospitalità la direttrice dell’Istituto Italiano di Ccultura, Maria Mazza e il console generale d’Italia a Buenos Aires Riccardo Smimmo per aver voluto testimoniare vicinanza alla comunità lucana, benedetto ha proseguito : “E’ la mia terza assemblea come presidente della Crlm .Dopo Matera e Viggiano siamo qui a Buenos Aires ed è proprio dalla capitale dell’Argentina che vogliamo invitarvi a tracciare nuovi percorsi, a trovare nuove idee per coinvolgere più fattivamente anche quei giovani di nuova emigrazione che sono una risorsa da mettere in rete”. Benedetto ha poi fatto riferimento alle richieste di chi, avendo superato i dieci anni alla guida delle associazioni, chiede una modifica alla legge regionale per continuare a svolgere il ruolo di presidente. “Ritengo essenziale – ha detto – che avvenga un cambio generazionale alla guida dei vostri organismi per dare un volto nuovo alla Commissione e nuove traiettorie per i prossimi anni”.

“I giovani sono gli ambasciatori di una Basilicata proiettata verso il futuro, con la consapevolezza della nostra storia e delle nostre radici”, ha detto il presidente del Consiglio regionale, Piero Lacorazza nel suo intervento, sottolineando che “occorre coniugare memoria e futuro, identità e prospettiva e che Matera 2019 sarà il luogo per raccontare una Basilicata, un Mezzogiorno, un’Italia diversa”. Riguardo al sistema associativo della Crlm, Lacorazza ha evidenziato che “rispetto al passato sono stati fatti importanti passi in avanti”. “Negli anni scorsi – ha affermato – avevamo rilevato un certo sfilacciamento nella rete dei lucani nel mondo. Abbiamo, pertanto, lavorato per rafforzare questa rete e offerto nuovi impulsi, non sempre raccolti positivamente. Ora – ha concluso – è il momento di un cambiamento di rotta altrimenti questa esperienza nei prossimi anni rischia di svuotarsi di contenuti”.

Il vicepresidente Mollica ha fatto riferimento alla nuova emigrazione, quella verificatasi in seguito all’ultima crisi economica. Crisi che ha spinto molti giovani a cercare nuove opportunità all’estero. “Una emigrazione – ha detto – che forse non siamo stati capaci di intercettare. In un mondo che sta cambiando è necessario adeguarsi alle nuove richieste e pensare a nuovi progetti e quelle poche risorse finanziarie a disposizione – ha sottolineato – devono essere finalizzate a questi obiettivi se si vuole avviare un vero processo di rinnovamento”. Dello stesso avviso anche il vicepresidente della Crlm, Vito Giuzio secondo il quale è utile un cambio di passo. “Proviamo a dare tutti insieme – ha detto rivolgendosi ai lucani presenti – una nuova identità alle associazioni”.

Subito dopo si è aperto un dibattito fra tutti i delegati provenienti dai diversi paesi dell’America latina, del nord America, dell’Europa, dell’Australia e del Sud Africa. Confronto che proseguirà nella giornata di oggi per giungere, in serata, all’approvazione del piano annuale 2016 e di quello triennale 2016-2018.

In apertura dei lavori ha preso la parola il console generale d’Italia a Buenos Aires, Riccardo Smimmo il quale ha espresso parole di apprezzamento nei confronti della Regione Basilicata “per come sa essere fattivamente vicina alla sua comunità all’estero”. I lavori della prima giornata sono conclusi con la proiezione di tre filmati, uno del Museo dell’emigrazione lucana “Nino Calice” e due cortometraggi presentati da Paride Leporace, direttore della Fondazione Lucana Film Commission, “Flipo con la Basilicata” di Nicola Bisceglia e “Matera inCanta Dante”. (Inform)

Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes