direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Leo Contini Lampronti – Labirinto esistenziale di lupo solitario”

ITALIANI ALL’ESTERO

Mostra alla Casa degli Artisti di Tel Aviv dal 4 al 27 luglio. In collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura

 

TEL AVIV – “Leo Contini Lampronti – Labirinto esistenziale di lupo solitario”. L’Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv, in collaborazione con la Casa degli Artisti, dedica a Leo Contini Lampronti, in occasione dei suoi 80 anni, una grande mostra personale che riassume un percorso di molti anni e l’esercizio di tecniche differenti.La mostra , curata da Arie Berkovitz e segnalata dai Comites Israele, sarà inaugurata il 4 luglio alle ore 19.30. Potrà essere visitata fino al 27 luglio. Ingresso libero.

Leo Contini Lampronti è uno degli artisti più maturi e complessi attivi nel panorama artistico israeliano. Le sue opere rivelano una capacità tecnica impressionante e grandi competenze nei campi della pittura, del disegno e del design. I suoi lavori, che si muovono tra racconto personale e mito universale, realtà e fantasia, si sviluppano sull’illusione cognitiva, su giochi con la bidimensionalità e la tridimensionalità e sul design interattivo di materiali carichi di significati ideologici.

Leo Contini Lampronti, nato a Nizza nel 1939 da genitori ferraresi, ha studiato a Roma e a Milano, dove si è laureato in Ingegneria nucleare. Trasferitosi a Tel Aviv nel 1967, per alcuni anni ha coltivato l’arte a lato del suo impiego nel campo dell’industria civile. L’incontro con Naftali Bezem, il cui studio Contini inizia a frequentare negli anni ’70, segna una svolta cruciale nella sua carriera. Dopo aver frequentato numerosi corsi ed aver esplorato svariate tecniche artistiche, negli anni ’80 lascia il lavoro di ingegnere per dedicarsi all’arte a tempo pieno. Nel corso degli anni Contini non abbandonerà mai la ricerca di soluzioni plastiche innovative, che applica anche alla creazione di oggetti di Judaica e che lo portano ad esporre in tutto il mondo. Nel 1992 si trasferisce a Giaffa, dove vive e lavora fino ad oggi. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes