direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Le feste tradizionali d’estate in Lombardia

CULTURA E TRADIZIONE

 

 

MILANO – Riti e feste tradizionali celebrano la stagione estiva in Lombardia e sono parte del patrimonio culturale immateriale della regione.

Durante la notte di Ferragosto la Valmalenco (Sondrio) si accende di fuochi. La tradizione vuole che il 14 agosto si festeggi con l’accensione di un falò. Gli abitanti della valle si ritrovano attorno ai fuochi per scambiare quattro chiacchiere e bere un bicchiere di vin brulè. A Chiesa di Valmalenco i falò si festeggiano con una festa danzante, si allestisce un tendone con i tavoli per la cena, la serata viene accompagnata da musicisti locali.

Morbegno (Sondrio) il 15 agosto è il giorno della tradizionale processione della Beata Vergine Assunta. E’ guidata dalla Confraternita dell’Assunta e vi partecipano anche i componenti della Confraternita del Santissimo Sacramento, seguiti dai cittadini del paese. La statua lignea della Vergine con il bambino, custodita nel Santuario, ricoperta da un manto in seta bianca, vene portata in processione, accompagnata dai canti in latino. Prima di entrare in chiesa, sul sagrato, gli uomini che portano a spalla la statua le fanno compiere un giro completo su se stessa fermandosi per quattro volte. La festa si conclude nel Santuario con il tradizionale incanto.

Nel mese di agosto negli alpeggi nei dintorni di Premana (Lecco) si svolge il rito del “past”, strettamente legato alla tradizione dell’alpeggio. Il “past” di Premana viene consumato all’aperto, in montagna. E’ una minestra di riso e brodo di carne, cotta nei calderoni utilizzati per la lavorazione del latte, cui preparazione è compito rigorosamente maschile. Ogni famiglia prenota una razione chiamata “part”, il pasto viene consumato assieme in alpeggio, accompagnato da vino, burro e formaggio. La festa dura fino a notte inoltrata, accompagnata dai canti tradizionali locali a cui partecipa tutta la comunità.

Ogni cinque anni a Santa Croce di Monte Isola (Brescia), dal 14 al 19 settembre si svolge la Festa di Santa Croce, conosciuta anche come la Festa dei Fiori. Le frazioni di Carzano e Novale vengono addobbate da rami di pino e migliaia di fiori di carta realizzati a mano dalle donne del paese. La preparazione dei fiori inizia quasi un anno prima della festa, si concorre alla creazione dei fiori più belli. Il 14 settembre si celebra l’esaltazione della Croce, con la processione a Carzano della Reliquia della Croce di Cristo. Dal paese di Sale Marasino nei giorni di festa si sparano i fuochi d’artificio. Le future edizioni sono previste nel 2020 e 2025. (Scopri la Lombardia /Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes