direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Laura Garavini (Pd) sulla riforma costituzionale in discussione al Senato che riduce i parlamentari compresi gli eletti all’estero

ELETTI CIRCOSCRIZIONE ESTERO

 

“Con il nuovo testo un deputato eletto in Italia rappresenterebbe 150mila abitanti e uno eletto all’estero quattro volte tanto: 700mila iscritti Aire. Un senatore eletto in Italia oltre 300mila abitanti, uno all’estero oltre 1 milione e 400mila iscritti Aire”

 

ROMA- In una nota la senatrice del Pd Laura Garavini interviene sul dibattito in corso al Senato sulla riforma costituzionale che riduce il numero dei parlamentari, nonché di quelli della circoscrizione Estero.  “Parlano di riduzione dei costi. Ma in realtà l’unica cosa che diminuiscono è la democrazia. Con questa riforma, – afferma Laura Garavini – la maggioranza taglia il numero dei parlamentari lasciando intatto il bicameralismo perfetto. Se avessero avuto realmente interesse a snellire e rendere più produttivo il Parlamento, avrebbero votato l’abolizione del bicameralismo perfetto, da noi prevista nella nostra riforma costituzionale. Con la quale abolivamo il Cnel e ridisegnavamo Senato e Regioni”.

“Con il nuovo testo – prosegue la senatrice del Pd – un deputato eletto in Italia rappresenterebbe 150mila abitanti e uno eletto all’estero quattro volte tanto: 700mila iscritti Aire. Un senatore eletto in Italia oltre 300mila abitanti, uno all’estero oltre 1 milione e 400mila iscritti Aire, quasi cinque volte tanto. Uno squilibrio destinato ad aggravarsi, dal momento che dal 2006 a oggi la base elettorale in Italia è andata calando, mentre quella degli iscritti all’Aire è aumentata del 60 per cento e continua a crescere”. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes