direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Laura Garavini (Pd, ripartizione Europa) ospite della trasmissione di Rai Italia “Community”

ITALIANI ALL’ESTERO

La senatrice ha ripercorso la sua attività di deputata per due legislature e parlato del suo attuale impegno a Palazzo Madama

 

ROMA – Ospite di “Community”, la trasmissione di Rai Italia dedicata alle collettività italiane all’estero, Laura Garavini, senatrice eletta per il Pd nella ripartizione Europa, ha fatto il punto sulla sia attività di parlamentare riconfermata per la terza legislatura, ripercorrendo il suo impegno prima alla Camera dei Deputati e oggi a Palazzo Madama.

Garavini ha definito la passata legislatura “particolarmente prolifica proprio e in particolare per noi italiani all’estero e anche per atti parlamentari di cui mi ero resa protagonista” e ha richiamato “innanzi tutto l’approvazione di una parte di una mia proposta di legge in materia di esenzione Imu che è stata un grande risultato che ci consente di dire che già oggi numerosissimi italiani all’estero, pensionati, percettori di una pensione straniera, non devono pagare l’Imu, la tassa sulla prima casa”.

Si tratta inoltre – ha ribadito l’esponente democratica – di “un provvedimento che mi vede attiva anche in questa nuova legislatura perché è opportuno che tutti gli italiani all’estero non debbano pagare tale imposta sulla casa posseduta in Italia”.

“Anche in materia di insegnamento di lingua e cultura italiana abbiamo approvato un decreto del governo, di cui io stessa ho avuto il piacere di essere relatrice alla Camera – ricorda Garavini, – con il quale abbiamo previsto per esempio che proprio in questo anno scolastico 50 nuovi insegnanti di ruolo verranno inviati all’estero e questo vuol dire che tanti ragazzi, nostri figli o nipotini, potranno imparare l’italiano proprio in corsi di nuovo istituiti grazie al maggior numero di insegnanti che abbiamo messo a disposizione, oppure grazie al fatto che abbiamo approvato emendamenti con i quali abbiamo aumentato consistentemente le risorse per corsi di lingua e cultura italiana”.

Richiamato poi l’impegno per l’invio di 200 nuovi dipendenti per la rete consolare italiana all’estero, un provvedimento “che proprio nel quotidiano può dare un beneficio notevole alla vita dei nostri concittadini all’estero”, così come l’approvazione di alcune proposte in materia di legalità, “come quello che prevede l’istituzione delle squadre investigative comuni, ossia forze di polizia interforze, in cui sono presenti operatori di forze dell’ordine di diversi Paesi”. “Era una richiesta che ci perveniva ormai da diversi decenni dagli organi inquirenti  – polizia o magistratura – e l’Italia era uno degli ultimi paesi in Europa a non aver ancora recepito questa che era una decisione quadro dell’Ue – rileva l’esponente democratica.

Infine, alcuni dei propositi per questa nuova legislatura: “uno dei fulcri nel mio agire saranno i processi di modernizzazione e l’impegno di portare in Italia best practice già testate e apprezzate nei paesi stranieri dai nostri connazionali che vi risiedono”. Tra essi, uno di facile e immediata applicazione potrebbe essere l’introduzione del “vuoto a rendere” sulle bottiglie di plastica, “uno strumento banale ma già testato da diversi anni in diversi paesi, ad esempio in Germania dove io risiedo, – rileva Garavini, – determinando una riduzione consistente della presenza di materiali plastici nell’ambiente”. “Un piccolo e semplice gesto importante anche per salvaguardare la bellezza del nostro territorio – conclude la senatrice. (Inform)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes